Massa: misure a sostegno delle famiglie per il canone di locazione e sostegno per gli alloggi Erp

0
291
Stemma comune di Massa

In circa tre settimane, l’amministrazione comunale di Massa ha ricevuto oltre 530 domande per l’accesso all’integrazione del canone di locazione destinato ai nuclei familiari che hanno subito, a causa del diffondersi dell’epidemia di Covid-19, una consistente diminuzione del reddito disponibile. Le domande ora sono al vaglio dell’ufficio casa e la graduatoria sarà pubblicata entro il prossimo 9 giugno.
Dal contributo straordinario sono stati esclusi i locatari degli immobili Erp, fattore che ha suscitato perplessità espresse a suo tempo nella seduta del LODE (Livello Ottimale di Esercizio dell’Edilizia Pubblica) di aprile dal sindaco Francesco Persiani e dall’assessore al Sociale Amelia Zanti. L’amministratore di Erp, Luca Panfietti, di fatto confermava che già a marzo molti utenti si erano trovati in difficoltà per il pagamento dei canoni di locazione, quindi, nel totale silenzio di soluzioni da parte della Regione Toscana, l’amministrazione Persiani nell’ultima seduta ha sollecitato un intervento in merito a questa grave lacuna. E pochi giorni fa, il consiglio di amministrazione Erp ha approvato alcune misure a favore degli utenti in difficoltà:
– viene bloccata l’applicazione di penali ed interessi per ritardi o mancanti pagamenti di canoni ed oneri accessori dal mese di marzo a giugno 2020 compreso;
– è stato concesso lo slittamento dei piani di rientro per morosità in corso per le mensilità non pagate a causa della crisi sanitaria, con sospensione delle rate da marzo a giugno 2020 compreso (su istanza documentata);
– l’ente procede con la revisione del canone già al momento dell’accoglimento dell’istanza documentata, secondo le cause richiamate dalla l. 2/2019 art.28 c.6.;
– viene concessa la riduzione del 50% per le locazioni commerciali colpite dal lockdown.
L’assessore Zanti ricorda: “Dai primi giorni di marzo il settore sociale di Massa ha risposto con eccellente prontezza e grande senso di responsabilità all’immane carico di richieste provenienti da una cittadinanza colpita e impoverita dalle conseguenze del lockdown, pur non mancando di trovare soluzioni anche per quei concittadini esclusi da ogni altra forma di sostegno. E ci siamo immediatamente mossi anche con Erp affinché venissero messe in campo le migliori azioni a sostegno di una fascia importante di nostri concittadini”.

Sostieni Eco della Lunigiana

Uno dei nostri obiettivi è garantire un’informazione di qualità online. Con il tuo contributo potremo continuare a mantenere il sito di Eco della Lunigiana libero e accessibile a tutti.