Aulla: posticipata al 30 agosto la scadenza per partecipare al Premio “La Città della Rosa”

0
935

Proprio in questi giorni doveva svolgersi, ad Aulla, la seconda edizione del Premio internazionale di arte letteraria “La Città della Rosa”, ma l’emergenza Coronavirus ha determinato la cancellazione dell’evento culturale, che andrà in scena nel prossimo mese di novembre.
Di conseguenza, è stata posticipata al prossimo 30 agosto la scadenza per partecipare al bando di concorso del Premio, che vedrà ospiti di fama mondiale, due nuove sezioni (una dedicata al dialetto, l’altra agli autori stranieri) e la speciale distinzione “Eccellenza Donna International”.
Ad annunciare le titolari della “Eccellenza Donna International” è la presidente del Premio, la scrittrice e poetessa Marina Pratici, recentemente nominata coordinatrice nazionale per l’Italia e portavoce mondiale per l’Europa dell’Union Mundial de Poetas por la Paz y la Libertad: “In concordanza con il prestigioso comitato d’onore, sono onorata di annunciare le titolari della distinzione di ‘Eccellenza Donna International’.
Le illustri insignite sono la presidente dell’Union Mundial de Poetas por la Paz y la Libertad, poetessa Gerda García Hernández; la presidente di Pen Albania e ambasciatrice di pace, Entela Kasi; la soprano, pianista e performer cubana, Monica Marziota; la filologa, docente e operatrice culturale polacca, Krystyna Mydlarz; la già console dell’Ecuador e avvocato per i diritti umani, Narcisa Soria Valencia.
La cerimonia di conferimento delle distinzioni avrà luogo durante la giornata di premiazione de “La Città della Rosa”, in programma ad Aulla nel prossimo mese di novembre.
A queste donne che portano la loro eccellenza nel mondo, vanno le nostre più vive congratulazioni”, conclude Marina Pratici.
Promosso dall’associazione culturale “La Brunella”, con il patrocinio della Regione Toscana e del Comune di Aulla, in collaborazione con il cenacolo internazionale “AltreVoci”, le associazioni “Culturalmente Toscana e Dintorni”, “QuerciArte” e “Antiche tradizioni – Amighi d’Sghigia”, e la Consulta delle donne di Aulla, quindi non si ferma il lavoro per dare forma alla seconda edizione del Premio internazionale di arte letteraria “La Città della Rosa”, che già dal nome fa capire l’amore che da esso traspare per Aulla e la sua storia, avendo questa nel simbolo una rosa canina.
Il Premio si articola in più sezioni a tema libero.
La sezione A poesia inedita “Giovanni de’ Medici”, dedicata allo storico signore di Aulla nel sedicesimo secolo, prevede l’invio fino a tre liriche, in italiano o in dialetto con traduzione in lingua; i minori di 18 anni devono precisare la data di nascita per un eventuale premio dedicato.
La sezione B narrativa inedita “Adalberto di Toscana”, dedicata al fondatore di Aulla, prevede l’invio di due copie di un racconto o di un saggio, in italiano o in dialetto con traduzione in lingua; i minori di 18 anni devono precisare la data di nascita per un eventuale premio dedicato.
La sezione C poesia edita “Adamo Centurione”, dedicata all’edificatore della fortezza della Brunella ad Aulla, prevede l’invio di una copia dell’opera edita, in italiano o in dialetto.
La sezione D narrativa edita e saggistica letteraria “Aubrey e Lina Waterfield”, dedicata ai coniugi che furono proprietari e restauratori della fortezza della Brunella ad Aulla, prevede l’invio di una copia dell’opera edita, in italiano o in dialetto.
La sezione E opere in prosa o in poesia di autori stranieri “The roses – Las rosas” prevede l’invio di una copia dell’opera, edita o inedita.
La sezione F opere in prosa o in poesia in dialetto “Ntorno al fogo” prevede l’invio di una copia dell’opera, edita o inedita.
Nel ruolo di presidenti onorari del Premio figurano il sindaco di Aulla, Roberto Valettini; il presidente del cenacolo internazionale “AltreVoci”, Rodolfo Vettorello; la candidata al Premio Nobel per la letteratura, la scrittrice Giovanna Mulas; il candidato al Premio Nobel per la pace, Hafez Haidar, scrittore conosciuto per essere tra i principali curatori e traduttori in italiano dell’opera poetica di Khalil Gibran; il candidato al Premio Nobel per la letteratura, lo scrittore Pierfranco Bruni.
A giudicare le opere sarà una commissione formata dai seguenti membri: Antonio Colandrea, Carmelo Consoli, Gaia Greco, Mina Rusconi, Giovanni Ronzoni e Silvia Frunzi.
La nuova scadenza per la presentazione degli elaborati è fissata a domenica 30 agosto 2020, con il plico delle opere e la scheda di partecipazione che vanno spediti al seguente indirizzo: Gaia Greco, viale XX settembre 227, 54033, Avenza (MS).
I primi classificati delle sezioni A e B riceveranno rispettivamente come premio un contratto editoriale per la pubblicazione gratuita di una raccolta di poesie o di una raccolta di racconti o di un romanzo o saggio a cura delle Edizioni Helicon di Arezzo e un diploma artistico personalizzato.
I primi classificati delle sezioni C, D, E e F riceveranno il trofeo “Città della Rosa“ e un diploma artistico personalizzato.
Per informazioni: Gaia Greco (numero telefonico 3278353041 oppure mail gaiags1966@libero.it).

Sostieni Eco della Lunigiana

Uno dei nostri obiettivi è garantire un’informazione di qualità online. Con il tuo contributo potremo continuare a mantenere il sito di Eco della Lunigiana libero e accessibile a tutti.