Giananrelli (M5S) sulla marmettola: “E’ ora che si metta fine a questo continuo inquinamento delle acque e dell’ambiente apuano”

0
352
Il consigliere Giananrelli

Sulle criticità dell’acquedotto del Cartaro collegate alla marmettola e sollevate dal consigliere comunale di Massa Paolo Menchini, interviene anche Giacomo Giannarelli, presidente del Gruppo regionale del MoVimento 5 Stelle.

“La marmettola – afferma Giannarelli – è un problema serio e porta con sé un rischio sanitario oltre che ambientale. Il problema è stato da sempre sottovalutato nonostante abbia presentato anche in Regione diversi atti per chiedere un intervento delle autorità regionali. Quando si parla di acqua si parla di un elemento vitale per gli esseri umani e di tutto l’ecosistema. La marmettola inquina sia le falde acquifere sia i corsi d’acqua e provoca pericoli di viabilità nelle strade per le cave. La stessa ARPAT (Agenzia regionale per la Protezione Abientale Toscana) afferma che la marmettola è ‘fortemente inquinante’, contaminata ‘da oli e grassi e da metalli’.
Ogni pioggia nelle Apuane rende i fiumi color latte. La marmettola impermeabilizza le superfici eliminando gli habitat di molte specie animali e vegetali, modifica i naturali processi di alimentazione della falda e può esser causa del disseccamento di alcune sorgenti e del loro intorbidamento. Più volte ho chiesto a Rossi di intervenire per eliminare definitivamente la presenza di marmettola nei corsi d’acqua presenti in provincia di Massa Carrara e per promuovere la bonifica necessaria a scongiurare il rischio sanitario per la popolazione che beve le acque prelevate dalla falda. E’ ora che si metta fine a questo continuo inquinamento delle acque e dell’ambiente apuano determinato da un’attività estrattiva del marmo spesso senza troppi controlli”.

Sostieni Eco della Lunigiana

Uno dei nostri obiettivi è garantire un’informazione di qualità online. Con il tuo contributo potremo continuare a mantenere il sito di Eco della Lunigiana libero e accessibile a tutti.