Turismo in Lunigiana: criticità e prospettive verso la fase 2 del Covid-19

0
320
Giovanna Zurlo, presidente AOTL

Il giorno 21 aprile si tenuta una conference call organizzata dall’Associazione Operatori Turistici della Lunigiana, sul tema “Turismo in Lunigiana: criticità e prospettive verso la fase 2 del COVID19”. Sono stati interpellati vari enti e rappresentanti delle istituzioni locali e regionali per rispondere agli interrogativi degli operatori su quali misure sono state attivate, o potrebbero essere attivate, in Lunigiana a sostegno delle imprese turistiche gravemente colpite dalla crisi economica dovuto alla pandemia. L’Associazione ha esposto ai vari enti di riferimento richieste sui temi di sgravi fiscali a livello locale, finanziamenti a fondo perduto per acquisto macchinari per sanificazione, comunicazione e confronto con Unione dei Comuni e Asl sui futuri protocolli per contenimento e sanificazione, ma anche la eventuale rappresentanza del settore agri-turistico ai tavoli di crisi regionali e nello sviluppo delle future linee strategiche e misure per finanziamenti a sostegno delle imprese nella fase di ripresa.

Sono intervenuti il consigliere regionale Giacomo Bugliani, l’assessore al turismo dell’Unione dei Comuni della Lunigiana, Gianluigi Giannetti, il presidente del Parco Nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano, Fausto Giovanelli, la presidente della Coldiretti Massa Carrara, Francesca Ferrari, il segretario generale della Camera di Commercio di Massa e Carrara, Enrico Ciabatti, e il presidente del GAL Lunigiana, Nino Folegnani.

Tutti gli interventi sono visibili nella sezione “AOTL Informa”, dedicata alle notizie utili agli operatori del settore turismo, sul sito VisitLunigiana: https://visitlunigiana.it/turismo-in-lunigianacriticita-e-prospettive-verso-la-fase-2-del-covid19/.