La Spezia: tenta di aggredire in strada l’ex moglie, fermato dalla Polizia

0
320

Nel pomeriggio di ieri 1° aprile, personale della Squadra volante della Questura spezzina, è intervenuta all’esterno di un supermercato di via Genova, dove era stata segnalata un’aggressione ad una donna, da parte di un uomo.

Sul posto è stato subito individuato un cittadino straniero in forte stato di alterazione che cercava di colpire una donna, mentre una guardia giurata si interponeva tra i due per evitare il contatto fisico. Alla vista degli agenti, l’uomo si alterava ulteriormente e cercava di colpire anche gli operatori di polizia con calci e pugni.

Richiesto l’ausilio di una seconda pattuglia, l’uomo è stato immobilizzato e posto in sicurezza; durante la successiva perquisizione, è stato rinvenuto all’interno del suo marsupio un coltello a serramanico avente una lama di 9 cm, che è stato sequestrato.

Sentiti i testimoni presenti, è risultato che la donna aggredita e l’ex coniuge, suo aggressore, si erano incontrati casualmente fuori dal supermercato e per motivi di gelosia l’uomo ha iniziato ad inveire prima e successivamente a colpire la donna, facendola cadere a terra, cingendole le mani attorno al collo e cercando di trascinarla in un vicolo prendendola per i capelli.

La vittima, cittadina dominicana, è stata sottoposta alle cure dei sanitari intervenuti sul posto ed è stata informata del suo diritto di sporgere querela per l’aggressione subita, mentre l’uomo è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale e per il porto abusivo del coltello.

Si coglie l’occasione per richiamare la nuova app YOUPOL: per garantire il pronto intervento della Polizia di Stato, è stata attivata l’applicazione YOUPOL facilmente installabile su tutti gli smartphone e tablet accedendo ai sistemi operativi IOS e Android (http://www.poliziadistato.tv/c_3JEW9vBa9B). La vittima ma anche chi è stato testimone diretto, può denunciare, oltre che fatti di spaccio, bullismo e aggressioni, ora anche le violenze domestiche, inviando  foto e video, e se ritiene, rimanendo nell’anonimato.

Per l’attivazione dell’intervento di polizia di ieri sera è stata determinante l’immediata segnalazione al NUE 112, così come efficaci la collaborazione della guardia giurata e della cittadinanza testimoni dei gravi fatti.