La Spezia: sorpreso a girare in città di notte, denunciato

0
327

Verso le ore 02,00 di ieri notte in via Sarzana, personale della Squadra Volante impiegato nel dispositivo di controllo straordinario in atto per il contenimento dell’emergenza sanitaria, rafforzato domenica pomeriggio in attuazione dell’ordinanza emessa dal Ministro dell’Interno di concerto con il Ministro della Salute, ha controllato due persone intente ad acquistare delle sigarette da un distributore automatico.

Uno dei due, un tunisino di 32 anni, ha fornito a voce giustificazioni pretestuose agli operatori, che hanno provveduto a fargli redigere la prevista autocertificazione, su cui dichiarava di essere appiedato ed in cerca urgente di un antidolorifico, fornendo però versioni contraddittorie che non convincevano il personale di Polizia. Una volta congedato, gli agenti lo hanno tenuto d’occhio e lo hanno seguito discretamente. Così hanno notato che lo stesso, poco dopo, è salito a bordo di una autovettura e si era allontanato. Una volta posteggiata l’auto in via Salvo d’Acquisto, l’uomo è stato nuovamente avvicinato dai poliziotti ed invitato a spiegare perché avesse omesso di dichiarare l’uso del veicolo, sul quale peraltro sono ancora in corso accertamenti. Da un successivo controllo all’interno dell’abitacolo, è stata rinvenuta una mazza da baseball della quale l’uomo non ha saputo fornirne giustificazioni, per cui è stato deferito in stato di libertà ai sensi degli artt. 650 e 495 CP, per dichiarazioni false rese in sede di autocertificazione, nonché per l’art.4 L.110/75 per il porto ingiustificato della mazza da baseball, debitamente sequestrata.

Rigorosi i controlli svolti nel fine settimana in tutta la provincia, sia dalle Volanti alla Spezia e a Sarzana, sia delle pattuglie della Polizia Stradale negli snodi strategici del traffico stradale e autostradale, che dal personale della Polizia Ferroviaria in stazione, per riscontrare le motivazioni degli spostamenti personali, sia per attuare le misure antiassembramento e di prevenzione di esodi anomali.

Sostieni Eco della Lunigiana

Uno dei nostri obiettivi è garantire un’informazione di qualità online. Con il tuo contributo potremo continuare a mantenere il sito di Eco della Lunigiana libero e accessibile a tutti.