Coronavirus, Pontremoli, opposizione unita espone la “proposta Parma”

0
669
Pontremoli_panorama

Riceviamo e pubblichiamo la lettera inviata dall’intero gruppo di opposizione in consiglio comunale a Pontremoli in merito al sostegno delle attività colpite dagli effetti dell’epidemia di Covid-19.

“abbiamo appreso, dalla pagina facebook del Comune di Pontremoli, della volontà dell’Amministrazione di varare una serie di misure, nella specie, di sgravi e incentivi economici a favore di imprese, attività commerciali, artigianali e famiglie per far fronte alle gravi difficoltà connesse all’emergenza coronavirus.

Condividiamo lo spirito dell’iniziativa e, a tal proposito, per semplicità, rimandiamo alla proposta formulata dall’Amministrazione Comunale di Parma, chiara, organica ed esaustiva, che trovate sul sito istituzionale, al seguente link https://www.comune.parma.it/notizie/Sostegno-a-famiglie-e- imprese-1.aspx

Peraltro, molte delle misure di competenza degli Enti Locali, trovano copertura e sono previste nel Decreto-Legge 17 marzo 2020, n. 18 recante “Misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19”.

Tuttavia, oltre a tali iniziative, di carattere generale e che verranno assunte pressoché uniformemente su tutto il territorio nazionale, occorre uno sforzo in più, in ragione delle peculiarità del territorio lunigianese e pontremolese.

Come ci siamo sempre detti, la nostra forza è il turismo; Pontremoli ha brillato, nel recente passato, grazie al lavoro e all’impegno di soggetti privati che, con le loro iniziative, hanno promosso una costante azione di marketing territoriale, facendo conoscere il territorio e portando persone.

Si tratta delle realtà oggi più colpite dagli effetti della pandemia; mentre a Pisa, Firenze e Siena (solo per fare tre esempi toscani) nonostante il momento difficilissimo, è ragionevole ipotizzare che il settore turistico godrà di una naturale e fisiologica ripresa, non è scontato che ciò accada anche a Pontremoli e in Lunigiana.

Siamo convinti, anche in ragione dell’indotto che ruota attorno a tale settore (bar, ristoranti, strutture ricettive, solo per fare alcuni esempi), che sia necessario un lavoro serio, strutturato, congiunto e unitario per esaminare la questione, studiarla, e individuare interventi specifici e mirati.

Per questo, riteniamo che sia indispensabile istituire una commissione ad hoc, senza maggiori oneri per le finanze comunali, con la funzione specifica di portare avanti tale percorso.

Come consiglieri comunali di minoranza siamo a disposizione per collaborare e fare la nostra parte.

Chiediamo, dunque, al Sindaco, al Presidente del Consiglio Comunale e a tutta la maggioranza consiliare di valutare tale proposta, che intendiamo portare avanti in sede istituzionale, insieme”.

Sostieni Eco della Lunigiana

Uno dei nostri obiettivi è garantire un’informazione di qualità online. Con il tuo contributo potremo continuare a mantenere il sito di Eco della Lunigiana libero e accessibile a tutti.