Zona Apuana, Radioterapia e Fisica Sanitaria continuano il regolare servizio ai pazienti

0
270

“Il personale medico, fisico, tecnico, infermieristico e di segreteria della Radioterapia Apuana e Fisica Sanitaria dell’ospedale civico di Carrara sta continuando il servizio ai pazienti”. Lo precisa il direttore Angiolo Tagliagambe che vuole rassicurare la cittadinanza sulla piena funzionalità del servizio.

“Da alcuni giorni il reparto – continua Tagliagambe – ha deciso di dichiarare “guerra” al coronavirus. È stata posizionata sia all’ingresso anteriore che posteriore del vecchio ospedale un’area filtro, dove dodici ore al giorno, si alterna personale infermieristico che scrupolosamente controlla la temperatura a tutti i pazienti oncologici in visita o in terapia ambulatoriale, rimandandoli indietro in caso di temperatura superiore a 37.5″. I pazienti, inoltre, sono invitati a lavarsi le mani con soluzione gel/alcool. Purtroppo la situazione ci obbliga ad allontanare temporaneamente al di fuori dell’edificio gli accompagnatori al fine di ridurre al minimo l’ingombro nelle capienti sali di attesa, già allestite con percorsi obbligati e differenziarti e spazi di seduta distanziati”.

I pazienti che devono essere trattati con Radioterapia dopo aver indossato i loro camici, forniti dalla ASL, vengono accompagnati da personale dedicato nelle varie sale o di visita ambulatoriale, di TC di centraggio o di trattamento radiante. Il personale infermieristico e tecnico sanitario è munito di guanti, mascherine, cuffie per capelli, camici, ed al bisogno, occhiali/ schermi inerti, per un approccio “ravvicinato” al paziente a seconda delle diverse destinazioni (visita, medicazione, tc di centraggio, seduta radioterapica). In questo modo oltre 70 pazienti al giorno transitano all’interno del reparto di Carrara con ordine cronologico prefissato.

Con l’occasione Tagliagambe ringrazia la responsabile della Zona Apuana, Monica Guglielmi, per il supporto logistico e l’attenzione offerta alla struttura operativa.