Gaia attiva misure economiche per l’emergenza Coronavirus

Proroga dei pagamenti, stop dei distacchi e rateizzazioni speciali.  Allo studio anche nuove misure per le attività commerciali.

0
398
aumento bollette GAIA
Il Consiglio di Amministrazione del Gestore idrico GAIA S.p.A., riunitosi in videoconferenza con la Direzione e i Responsabili del servizio, ha deliberato una prima serie di misure a tutela degli utenti, in ragione della situazione di emergenza sanitaria in corso nel nostro Paese. Le misure hanno l’obiettivo di dare una mano alle utenze in difficoltà economica e riguardano la scadenza delle bollette, che sono prorogate di 30 giorni; una maggiore flessibilità nella concessione di rateizzazioni speciali degli importi e il blocco di ogni attività di distacco o limitazione sul contatore per morosità. Allo studio del Consiglio ci sono anche nuovi strumenti di tutela per le attività commerciali che in questo momento risentono maggiormente delle chiusure imposte dal Governo a tutela della salute pubblica. Tutte le misure intraprese da GAIA sono frutto della libera iniziativa del Gestore, in attesa di specifici provvedimenti da parte del Governo e dell’autorità di regolazione nazionale Arera.
Per quanto riguarda le bollette già emesse, la scadenza è prorogata di ulteriori 30 giorni, per quelle di prossima emissione il tempo per il pagamento sarà di 60 giorni.
Per chi vuole richiedere una rateizzazione, concessa con la massima disponibilità e senza applicazione di interessi e penali, può contattare la Consulenza Clienti di GAIA S.p.A attraverso gli strumenti di assistenza a distanza: la scheda di contatto presente sul sito web www.gaia-spa.it (banner in verde) metterà l’utente in diretta comunicazione con un consulente. In alternativa è possibile chiamare il numero 800-223377 (199-113377 da mobile) per prenotare una richiamata sul proprio numero di telefono.
In questo periodo sono sospese inoltre le azioni sul contatore: nessun distacco o limitazione per morosità è operata fino al 3 aprile. Continuano invece le letture dei contatori da parte degli incaricati del Gestore, chiamati ad operare utilizzando i dispositivi di sicurezza ed esclusivamente all’esterno della proprietà (suolo pubblico) alla massima distanza possibile.
Le utenza in difficoltà già in carico nel Fondo Utenze Disagiate di GAIA continueranno ad essere assistite con tutte le misure idonee studiate apposta per loro, mentre arriveranno anche nuovi strumenti di tutela per i titolari di partita iva (attità commerciali), più economicamente colpite dall’attuale situazione: al momento si stanno testando alcune soluzioni per venire incontro anche alle loro necessità e tali decisioni saranno oggetto di un apposito provvedimento che verrà comunicato non appena definitivo.

Sostieni Eco della Lunigiana

Uno dei nostri obiettivi è garantire un’informazione di qualità online. Con il tuo contributo potremo continuare a mantenere il sito di Eco della Lunigiana libero e accessibile a tutti.