Serinper lancia una raccolta fondi per l’acquisto di 100 ventilatori polmonari da terapia intensiva

0
424

Parte da Massa Carrara una raccolta fondi destinata non a un ospedale in particolare o alla creazione di posti letto ma a reperire quello che è lo strumento tecnologico essenziale per provare a salvare quante più vite possibili: 100 ventilatori polmonari da terapia intensiva (Icu ventilator machine) da distribuire nelle strutture sanitarie. A lanciarla sulla piattaforma ‘GoFundMe’ è la cooperativa sociale Serinper tramite l’amministratore Enrico Benassi. “Purtroppo oggi l’emergenza non sembra voler arretrare. Aumentano i contagiati e aumentano i decessi. Nella nostra provincia, in Toscana come in tutta Italia. Sentiamo la necessità di poter dare una mano e per questo, a fianco delle altre campagne di raccolta fondi che vogliono dare un concreto supporto al nostro ospedale Noa, noi vogliamo lanciare una raccolta fondi che ha uno scopo diverso ma complementare: trovare le risorse necessarie ad acquistare ventilatori polmonari essenziali nelle terapie intensive per superare le criticità polmonari provocate dal virus Sars-CoV-2”.

Ogni contributo è utile perché una macchina costa, in media, attorno ai 7.000 euro e l’obiettivo ambizioso è comperarne cento: “Un piccolo gesto potrebbe concretamente aiutare a salvare delle vite – conclude Benassi – e il nostro invito è semplice. Ognuno nel suo piccolo può dare una mano e, insieme, distanti ma uniti soprattutto in questo momento di difficoltà, possiamo fare tanto. Abbiamo già trovato un’azienda produttrice che ha disponibilità e può consegnarle velocemente“. Per sostenere la raccolta fondi basta collegarsi al link: https://www.gofundme.com/f/ventilatori-polmonari-coronavirus.

Sostieni Eco della Lunigiana

Uno dei nostri obiettivi è garantire un’informazione di qualità online. Con il tuo contributo potremo continuare a mantenere il sito di Eco della Lunigiana libero e accessibile a tutti.