Le istituzioni, gli enti e le associazioni ricordano Paolo Grassi

0
472

Arrivano in redazione i ricordi per Paolo Grassi, ex sindaco di Fivizzano, che ha raccolto attorno sé un’intera comunità in un periodo così difficile.

Gianni Lorenzetti, presidente della provincia di Massa Carrara:

“Quando si riceve una notizia come quella della scomparsa di Paolo Grassi, ex sindaco di Fivizzano, ex consigliere provinciale e, soprattutto per me e per noi Provincia, ex vicepresidente della Provincia dal 2016 al 2018, possono mancare le parole in un momento così difficile per il nostro paese.
Il primo pensiero va ai familiari colpiti dalla grave perdita: a loro va il nostro affetto e il cordoglio di tutta la Provincia di Massa-Carrara. Un secondo lo rivolgo a tutta la comunità fivizzanese per la perdita di una persona che ha ricoperto con dedizione il non facile compito di guidarla per molti anni.
Nella mia mente si rincorrono i ricordi dell’uomo, del politico, della carica istituzionale, del collaboratore come vicepresidente e in tutti questi ho potuto apprezzare l’impegno, lo slancio, l’entusiasmo che hanno guidato il suo operato, senza dimenticare i valori che ne erano sottesi.
Ci mancherà, ci mancherai, Paolo.”

Legambiente:

Tutta Legambiente, dalla Direzione nazionale al Direttivo della Toscana fino al circolo della Lunigiana è rimasta attonita per la perdita inaspettata dell’amico Paolo Grassi.
Paolo è stato un riferimento per l’associazione come esempio di Sindaco sempre in prima fila sulle battaglie per costruire un futuro per i Piccoli Comuni e le aree interne del nostro Paese, anche oltre i confini del suo Comune, Fivizzano.
È stato a fianco di Legambiente nella campagna Voler Bene all’Italia a favore dei Piccoli Comuni e per lo sviluppo sostenibile delle aree interne, ed ha sempre creduto che l’Istituzione dei Parchi fosse uno strumento forte di sussidiarietà per l’Appennino. Infatti era sempre orgoglioso nel ricordare che Fivizzano aveva ben due Parchi e riconoscimenti Unesco.
Legambiente si augura che Paolo Grassi possa rimanere come esempio e riferimento per gli amministratori ed i cittadini della Lunigiana e di tutto l’Appennino e ristorare così, solo parzialmente, questa grande perdita.
L’associazione si stringe idealmente intorno alla famiglia in questo momento di dolore.

Fausto Giovannelli, presidente del parco dell’Appennino Tosco Emiliano:

“Il Parco Nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano, il suo Presidente, il direttore, la sede e la comunità di Sassalbo insieme con tutte le collaboratrici e i collaboratori addolorati e colpiti  si stringono alla famiglia e alla cittadinanza di Fivizzano per la perdita di Paolo Grassi, grande sindaco, amico della gente e partner valoroso e prezioso del nostro Ente e dei suoi progetti per tutto l’Appennino.
Lo ricordiamo a tutti in questo momento terribile e lo ricorderemo sempre con grande ammirazione, gratitudine e affetto”.

CNA:

Dolore ed incredulità per la scomparsa di Paolo Grassi. È un cordoglio sincero quello degli artigiani di Cna che con l’ex sindaco di Fivizzano, Paolo Grassi, “caduto” a causa del Covid 19. “E’ stato un bravissimo sindaco, innamorato della sua città e della sua Lunigiana. Aveva il fuoco dentro. Sempre disposto a trovare la soluzione, il punto di incontro pur di portare avanti i progetti e dare sostanza e gambe all’attività amministrativa. – commenta Paolo Bedini, Presidente Cna Massa Carrara – Siamo vicini alla famiglia e ai parenti in questo momento di profonda sofferenza. A nome di tutti gli artigiani, della presidenza di Cna, le più sentite condoglianze”.

Il Sindaco di Massa Persiani:

“In questo momento di immenso dolore ci stringiamo attorno ai familiari dell’ex sindaco di Fivizzano Paolo Grassi e rivolgo loro le più sentite condoglianze mie e di tutta l’amministrazione. A lungo si è impegnato per la sua comunità e per costruire un paese migliore per i suoi cittadini. A lui va il mio saluto e quello di tutta la città di Massa”.

Sostieni Eco della Lunigiana

Uno dei nostri obiettivi è garantire un’informazione di qualità online. Con il tuo contributo potremo continuare a mantenere il sito di Eco della Lunigiana libero e accessibile a tutti.