Ad Aulla un convegno per i 50 anni della Manfredo Giuliani

Saranno presenti il sindaco Roberto Valettini, la delegata alla cultura Marina Pratici, il consigliere regionale Giacomo Bugliani

0
319
Foto da "Trame di Lunigiana"

Sabato prossimo alle 15,30 nel museo di san Caprasio, il sindaco di Aulla  Roberto Valettini, la delegata alla Cultura Marina Pratici  e il consigliere regionale Giacomo Bugliani porteranno il loro saluto all’importante convegno di studio che festeggia  i cinquanta anni di studi e ricerche della Associazione Manfredo Giuliani per le ricerche storiche ed etnografiche  della Lunigiana.

La giornata non sarà un tradizionale evento celebrativo, ma l’occasione per una riflessione su quanto in mezzo secolo il volontariato culturale abbia contribuito alla crescita del nostro territorio e quanto abbia ancora da dare in collaborazione con gli enti locali. La giornata si aprirà con l’intervento di Germano Cavalli, presidente della Giuliani, dedicato al “Ricordo di Giulivo Ricci, lo storico e l’amico” che,  partecipando alla fondazione della Manfredo Giuliani, nel 1972 darà poi vita al Centro Aullese. Proprio  il presidente del Centro Aullese Giuliano Adorni parlerà del “ Centro Aullese tra cronaca e storia: studi, ricerche,  convegni, collaborazioni con la Manfredo Giuliani”.

Due importanti associazioni che hanno come prime iniziative della loro attività due ristampe sino ad allora  dimenticate : le Cronache di Antonio da Faye e Il Castello e l’abbazia di Aulla. Riccardo Boggi tratterrà“ Dal gruppo di ricerche archeologiche della Manfredo Giuliani all’incontro con Tiziano Mannoni ed ai ritrovamenti di san Caprasio”,  una narrazione su  quanto le associazioni culturali,  con l’opera dei propri volontari hanno contribuito alla crescita degli interessi per l’archeologia, ma anche il ricordo della decennale presenza di Tiziano Mannoni nel seguire, giorno dopo giorno, le sorprendenti scoperte di san Caprasio.