No al cyberbulllismo, domani a Spezia “Una vita da Social”

0
254

Fa tappa a Spezia domani, martedì 18 febbraio, “Una vita da Social”, la campagna itinerante realizzata dalla Polizia di Stato e dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca sulla sensibilizzazione e prevenzione dei rischi e pericoli della Rete
L’iniziativa si svolgerà al Molo Italia dalle ore 8.30 alle 15.00 e sarà rivolta alle scuole del territorio.
All’interno del Truck della Polizia Postale saranno ospitate a rotazione le scolaresche dei seguenti Istituti per il previsto momento di formazione:
Liceo Classico “L. Costa” della Spezia;
Istituto d’Istruzione Superiore “G.Cappellini/N.Sauro” della Spezia;
Istituto Comprensivo ISA 20 – Scuole Medie di Ceparana;
Istituto Comprensivo N. 5 – Scuole Medie “Anna Frank” della Spezia;
Istituto Comprensivo ISA 1– Scuole Medie “J.Piaget” della Spezia;
I.P.S.A.R. “G. Casini” della Spezia.
Alle ore 10.30 ci sarà un breve momento istituzionale con le autorità locali accolte dal Questore Silvia Burdese e dal Dirigente del Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni di Genova Tiziana Pagnozzi.
“Una Vita da Social” è un progetto sempre al passo con i tempi delle nuove generazioni, co-finanziato dalla Commissione Europea, che nel corso delle edizioni precedenti ha raccolto un grande consenso: gli operatori della Polizia Postale e delle Comunicazioni hanno già incontrato milioni di studenti sensibilizzandoli sull’utilizzo consapevole delle nuove tecnologie ed aiutandoli con consigli sempre puntuali e attuali.
Ancora una volta quindi le Istituzioni scendono in campo per un solo grande obiettivo: fare in modo che il dilagante fenomeno del cyberbullismo e di tutte le varie forme di prevaricazione connesse ad un uso distorto delle tecnologie, non avvengano più.

Leggi anche:

La Spezia, ieri è partita la campagna nazionale “Questo non è amore”