Ameglia: domenica 16 febbraio festa di Carnevale con sfilata, mercatino, street food, giocolieri e danza

0
473

Ameglia si prepara a festeggiare il Carnevale con un evento in maschera promosso dal comune e programmato per domenica 16 febbraio, con partenza alle 14,30 dalle scuole di via Maestà. Un corteo in musica, guidato dalla Giungla Street Band dell’Accademia Bianchi di Sarzana e da alcuni trampolieri, che si concluderà ai giardini pubblici di Cafaggio dove si proseguirà con spettacoli, animazione ed esibizioni per tutta la famiglia.

“Anche Ameglia avrà la sua giornata di festeggiamenti – racconta l’Assessore al turismo Serena Ferti – e anche quest’anno il fulcro del lavoro sarà svolto dai bambini della scuola primaria che, attraverso un ciclo di laboratori creativi, prepareranno le maschere ed i vestiti coi quali parteciperanno al corteo. Tema principale: il rispetto dell’ambiente. Il corteo sarà quindi una celebrazione di quello che possiamo fare per migliorare la qualità della nostra vita ed in generale dell’ambiente che ci circonda imparando, soprattutto, a non sprecare ed a riciclare ciò che utilizziamo. Tutti potranno partecipare al corteo , bambini e adulti saranno i benvenuti e più saremo più bella sarà la sfilata!”.

Ai giardini di Cafaggio partirà già dal mattino un mercatino di banchi di artigianato mentre a partire dall’ora di pranzo vi aspetteranno i volontari di Angsa con lo stand degli sgabei ed altre postazioni street food con prelibatezze dolci e salate. Inoltre, dalle ore 16 circa, una spettacolare esibizione di street dance a cura della scuola di danza M.D.C. My Dance Crew ed a seguire uno spettacolo di giocoleria dedicato ad adulti e bambini. Seguite tutti gli aggiornamenti sulla pagina Facebook Vivi Ameglia, l’evento è a cura del comune di Ameglia.

carnevale 2020

Leggi anche:

Pacinotti Belmesseri: borracce per sensibilizzare gli studenti alla tutela ambientale

Sostieni Eco della Lunigiana

Uno dei nostri obiettivi è garantire un’informazione di qualità online. Con il tuo contributo potremo continuare a mantenere il sito di Eco della Lunigiana libero e accessibile a tutti.