Al Masero di Terrarossa un sabato sera per dire no al nazi-fascismo

0
420

L’ANPI e l associazione “A piccoli passi” hanno colto con entusiasmo l’iniziativa della Casa del focolare e sedendosi intorno a un tavolo con Ilaria, la titolare della Casa Famiglia hanno organizzato un sabato sera all’insegna della Cultura e della condivisione dei Valori fondanti la nostra società, scaturiti dall’immenso dolore ed orrore che fu la dittatura nazi-fascista.

Un partigiano e un rabbino cosa hanno in comune? Molto se è il ’45 e sono in attesa entrambi di essere deportati. Due storie e due traiettorie diametralmente opposte che si toccano e si riconoscono, deviandosi. Perché questo è conoscere l’altro: darsi la possibilità di andare fuori dai binari, anche quando da un binario non si può scappare.

Alberto Vassale e Guglielmo Perez, dell’Associazione Culturale Mirpò, offrono il loro contributo alla memoria delle vittime dell’Olocausto con poesia, ironia e profondità con uno spettacolo teatrale che è prima di tutto un viaggio nel passato con gli occhi del presente. Perché “la memoria è come la risacca del mare, sembra sempre uguale ma negli anni cambia il paesaggio”.

Sabina Pietrini, presidente dell associazione “A piccoli passi” afferma quanto sia importante l’impegno per una Cultura di conoscenza e conoscenze e quanto fondamentale la collaborazione in questo senso con l ANPI intercomunale di Aulla Comano Licciana Nardi e Podenzana, una realtà fondamentale per il nostro territorio.

L’appuntamento è per sabato 8 febbraio al Masero di Terrarossa, via Spagna 21, ore 19.00.

L’evento è a ingresso libero.