Pacinotti Belmesseri: borracce per sensibilizzare gli studenti alla tutela ambientale

0
599

Anche l’Istituto Pacinotti Belmesseri si unisce alle azioni tese a tutelare l’ambiente e a costruire una sensibilità fondata sul rispetto e sulla consapevolezza del significato delle azioni che compiamo ogni giorno.
Quante volte ci è capitato di trovare rifiuti non degradabili in alcuni dei tanti luoghi belli e significativi della nostra terra di Lunigiana.
Quante volte ci siamo detti come potremmo agire per acquisire e diffondere visioni più sostenibili del nostro futuro e dell’ambiente stesso.

La scelta di coinvolgere il Rotary Club della Lunigiana nella realizzazione di un progetto sorto da una proposta della professoressa Annalisa Arrighi, vede il proprio avvio il prossimo mercoledì 29 gennaio, a partire dalle ore 9,30 presso la palestra dell’istituto Pacinotti Belmesseri di Via Malaspina a Pontremoli, con protagonisti tutti gli alunni dell’istituto di Pontremoli, per proseguire poi, in date successive, con la consegna a tutti gli altri alunni delle diverse sedi.

Il progetto prevede la distribuzione delle borracce e l’effettuazione di momenti di lavoro proprio su quelle che sono le maggiori criticità per la tutela dell’ambiente e il significato che ognuno di noi può e deve dare agli obiettivi dell’Agenda 2030.

Ancora una volta l’elemento acqua diventa momento di confronto e di discussione.
Ancora una volta affrontiamo la conoscenza e tutela del nostro ambiente proprio partendo dall’acqua, contribuendo, in questo modo, anche alla acquisizione della consapevolezza di quanto la nostra vita dipenda e influisca proprio da questo elemento, la cui importanza è stata ben capita anche dal legislatore che, per meglio diffondere questo principio, ha istituito un nuovo corso professionale “Gestione delle acque e risanamento territoriale”, indirizzo disponibile a partire dal prossimo 1 settembre anche presso il nostro istituto a Pontremoli.

Sostieni Eco della Lunigiana

Uno dei nostri obiettivi è garantire un’informazione di qualità online. Con il tuo contributo potremo continuare a mantenere il sito di Eco della Lunigiana libero e accessibile a tutti.