Massa, ingente sequestro di droga da parte dei Carabinieri

0
315

Continua senza sosta l’attività dei Carabinieri del Comando Provinciale di Massa-Carrara finalizzata al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti nel capoluogo apuano.

I quotidiani controlli svolti nell’aree cittadine maggiormente toccate dal fenomeno hanno portato questa volta all’arresto di due uomini del posto, S.C. e D.L., entrambi cinquantenni, trovati in possesso di un ingente quantitativo di diverse tipologie di stupefacente. L’attività dei militari, condotta nell’ambito del periodico monitoraggio cui vengono sottoposte le periferie cittadine, scaturisce dalla perquisizione personale a cui è stato sottoposto S.C. mentre stava uscendo da un condominio popolare; proprio il sorprendente esito positivo di tale controllo, che ha portato al rinvenimento di circa 120 dosi tra cocaina ed eroina occultate all’interno dei pantaloni dell’uomo, ha fatto insospettire i Carabinieri, che hanno deciso di estendere il controllo all’abitazione da dove lo stesso era stato notato uscire poco prima. Una volta individuato l’appartamento, al suo interno è stato identificato l’occupante in D.L., soggetto sino a quel momento non noto agli operanti e che, non senza sorpresa, è stato trovato in possesso di circa 640 grammi di eroina, 440 grammi di cocaina e 19 grammi di hashish, parte dei quali risultava già confezionata in oltre 900 dosi pronta alla vendita al dettaglio.

L’occasionale sequestro di oltre un chilogrammo di sostanze illecite, che dopo essere stato confezionato in dosi ed immesso sul mercato avrebbe fruttato ai due uomini circa 90.000 Euro, giunge a conferma dell’importanza dei periodici controlli che vengono condotti con costanza e meticolosità da tutte le componenti dell’Arma massese, con particolare riferimento alle pattuglie impegnate nel quotidiano e ordinario controllo delle aree di aggregazione giovanile e di quelle più degradate delle periferie del capoluogo.

Al termine dell’udienza di rito, il giudice presso il Tribunale di Massa ha convalidato l’arresto dei due uomini ed ha disposto a loro carico la misura della custodia cautelare in carcere.