Nuovo punto info del Parco Nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano a Cerreto Laghi

0
459

Dieci titoli, dieci brevi racconti su Parco Nazionale e Riserva Mab Unesco dell’Appennino, sui due versanti ed eccellenze da scoprire e da non perdere, dai Gessi Triassici ai Borghi di Lunigiana, su “Sciare dagli anni ’60”, trekking e bici nel Parco, tra Emilia e Toscana e tra Nord e Sud.
Sono ricchi di suggestioni con mappe foto e didascalie (anche in inglese) gli allestimenti e gli arredi attorno al nuovo punto info turistiche di Cerreto Laghi, all’interno della piccola galleria commerciale del condominio Punta Lago. Sono stati realizzati dal Parco Nazionale, in dialogo e collaborazione con gli operatori privati, e sono a disposizione di visitatori e residenti nell’imminente periodo natalizio e di fine anno.
“Il meteo di questi giorni è il cambiamento climatico non disegna uno scenario favorevole, ma in attesa della neve e del bel tempo, continuiamo a investire su tutte le diverse valide vocazioni turistiche e ambientali dei laghi, dei boschi e dei panorami del Cerreto – dichiara i presidente del Parco Nazionale Fausto Giovanelli – Spero proprio di poter sciare sulla Nuda e al Pranda prima della fine dell’anno. Noi crediamo comunque nella posizione strategica e nelle tante risorse ambientali e imprenditoriali di Cerreto, che sono capaci di renderlo vivo e interessante tutto l’anno-prosegue il presidente del Parco – Abbiamo una visione di prospettiva che chiamiamo ‘Cerreto 2030’ basata sullo studio, bellissimo, elaborato dal Politecnico di Milano. Procediamo anche per piccole azioni, in modo che visione e passi concreti si sostengano reciprocamente. Dopo il Mondiale Funghi ora il nuovo Punto info e presto, grazie a un finanziamento speciale del ministero dell’ambiente, una nuova ciclopedonale nel bosco tra passo e il Lago”.

Leggi anche:

Fosdinovo: l’Associazione Paraplegici mappa le attività accessibili ai disabili