La Spezia: 38 milioni dal Ministero delle Infrastrutture per la mobilità sostenibile

0
280
concessione

“Sono oltre 38 milioni di euro, per la precisione 38.383.545,82 il finanziamento che il Ministero delle Infrastrutture ha riconosciuto al Comune della Spezia a seguito della presentazione del progetto elaborato dal Comune stesso per il potenziamento del servizio di mobilità, in attuazione al P.U.M.S. (Piano Urbano della Mobilità Sostenibile). Un piano di interventi per il quale è stata presentata il 31 dicembre 2018 la richiesta per accedere ad un finanziamento nazionale indetto dal Ministero Infrastrutture e Trasporti.”

Ad annunciarlo il Sindaco Pierluigi Peracchini che prosegue: “Sono davvero soddisfatto perché questo riconoscimento non solo premia un valido progetto realizzato grazie al lavoro di squadra portato avanti dalla mia Amministrazione e coordinato dall’assessore Kristopher Casati, insieme ai dirigenti di ATC Esercizio, ma soprattutto perché grazie a questo cospicuo finanziamento riusciremo a cambiare volto alla mobilità cittadina rendendo La Spezia una città più ecologica e più europea. Il progetto prevede infatti l’estensione della rete filoviaria, il rinnovamento e miglioramento del parco veicolare, il potenziamento e la valorizzazione delle linee filoviarie esistenti, la realizzazione di linee filoviarie e l’estensione/implementazione della rete di trasporto rapido di massa, anche con sistemi ad impianti fissi di tipo innovativo e la creazione di nuove tratte filoviarie. Questi sono solo alcuni degli interventi che grazie a queste risorse andremo a realizzare da qui ai prossimi mesi. Rimane la grande soddisfazione per aver presentato un progetto valido che ha visto La Spezia tra le poche città premiate. Per questo vorrei ringraziare tutti coloro i quali lo hanno realizzato a partire dall’assessore Casati, all’amministratore delegato di ATC Esercizio Francesco Masinelli e il dirigente del settore mobilità del Comune ingegner Gianluca Rinaldi. Un progetto destinato davvero a dare un volto nuovo alla mobilità spezzina”.