Gruppo consiliare Il Futuro di Tresana: interpellanze al consiglio su cittadinanza Segre e copertura ADSL del territorio

0
175

Il 28 novembre scorso i consiglieri di minoranza del Gruppo Il Futuro di Tresana, Valeria Vasoli, Davide Bianchi e Amedea Cinquanta, hanno presentato due interpellanze una per il conferimento della cittadinanza onoraria alla senatrice a vita Liliana Segre e una rispetto agli interventi sulla telefonia mobile nel comune.

Nella prima interpellanza il Gruppo consigliare “avanza la proposta di concedere la cittadinanza onoraria del comune di Tresana a Liliana Segre, unendosi ad altri 100, 1000 comuni, grandi e piccoli, quale segnale politico condiviso a supporto di una visione della storia inclusiva piuttosto che divisiva”. “Le recenti polemiche che hanno investito Liliana Segre, senatrice a vita della Repubblica Italiana, per nomina del nostro Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, impongono alcune riflessioni che il Gruppo consiliare di minoranza intende portare all’attenzione del consiglio comunale tutto”, spiegano i consiglieri di Il Futuro di Tresana.

Su tutt’altro argomento verte la seconda interpellanza in cui il Gruppo dichiara:
“Leggiamo frequentemente sulla stampa locale articoli relativi a interventi e opere pubbliche a favore della comunità Tresanese che non sembrano incidere sulla qualità della vita di questa comunità.
Noi consiglieri siamo spesso avvicinati dai cittadini Tresanesi che ci chiedono spiegazioni sull’operato dell’Amministrazione e la domanda ricorrente è: ‘ma quell’opera era utile? quale beneficio porta alla comunità?’.
Ci sentiamo coinvolti ma delusi di non poter incidere sulle scelte. Dobbiamo evidenziare che siamo di fronte ad un modo di amministrare non supportato da un piano organico, non c’è traccia di programmazione e quindi non c’è confronto ma, per parte nostra, solo analisi e commenti a posteriori di attività decise in giunta, un’azione di vigilanza e controllo il cui valore aggiunto è limitato.
Veniamo al nocciolo dell’interpellanza che muove dalle considerazioni esposte.
In Italia la copertura ADSL è prossima al 100% della popolazione con diverse capacità in termini di velocità di trasmissione dati.
Nel nostro comune, molti cittadini delle aree collinari-montane non usufruiscono di questa copertura.
Tutti possiamo comprendere come, in certe circostanze, soprattutto in presenza di anziani, la vita o comunque la qualità della stessa possa oggi dipendere da un telefono cellulare.
Che cosa sta facendo l’amministrazione per mettere in grado tutti i suoi cittadini di poter usufruire di questo servizio, indispensabile anche per avviare e sviluppare nuove attività produttive?
Quali azioni – concludono – sta svolgendo l’amministrazione per implementare la fibra nel capoluogo Barbarasco e frazioni limitrofe? I consiglieri Il Futuro di Tresana chiedono chiarimenti”.

Leggi anche:

A Bagnone 3 cene all’alberghiero per il progetto “La castagna”, ecco i menù e come prenotare

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui