Firenze: il sindaco di Massa Persiani e l’assessore Ravagli aggrediti da manifestanti contro Salvini

0
448
Fotogramma dal video dell'aggressione

Guarda il video:

Aggredito nella serata di sabato 30 novembre a Firenze il sindaco di Massa Francesco Persiani, che insieme a sua moglie, all’assessore al Turismo Veronica Ravagli e suo marito Emanuele Canepa, responsabile regionale della comunicazione della Lega, si stava recando all’inaugurazione della campagna elettorale per le regionali in Toscana alla presenza di Matteo Salvini al teatro Tuscany Hall.
I rappresentanti dell’amministrazione comunale si sono imbattuti in un presidio contro Salvini e sono stati accerchiati, insultati e qualcuno avrebbe anche sputato. L’assessore Ravagli è stata anche spinta a terra e annuncia che sporgerà denuncia. La scena è stata parzialmente ripresa da un cellulare le cui immagini sono state poi rese note sui social.
Sull’episodio è subito intervenuto Salvini dalla sua pagina Facebook pubblicando anche il video degli insulti. “Quando una certa parte della sinistra non ha fiducia nella democrazia, ricorre all’odio e alla violenza fisica – ha dichiarato – Purtroppo è una storia già vista ed è richiesta la massima vigilanza da parte di tutti.Questo non è dibattito di idee, anche acceso: questo è NAZISMO ROSSO. Ancora solidarietà al nostro sindaco, all’assessore e ai loro famigliari vigliaccamente aggrediti (non solo a sputi) ieri sera a Firenze. Noi andiamo avanti a testa alta, armati di sorriso e di fiducia nei nostri progetti di Buongoverno per l’Emilia-Romagna, la Toscana e per tutta Italia. Non si molla”.
Solidarietà a Persiani e Ravagli è arrivata anche dal Coordinatore Provinciale di Forza Italia Giovani Massa Carrara Daniele Forciniti che a nome di tutto il Coordinamento Provinciale, del movimento giovanile ha espresso piena solidarietà al sindaco di Massa e all’assessore.
“Forza Italia – ha affermato Forcinti – da sempre rispetta il diritto di protestare e manifestare ma ribadisce una ferma condanna a qualsiasi forma di insulto, offesa e aggressione.

Leggi anche:

La Spezia, Peracchini: “Massima solidarietà alla Senatrice Segre, Premio Exodus 2018”

Sostieni Eco della Lunigiana

Uno dei nostri obiettivi è garantire un’informazione di qualità online. Con il tuo contributo potremo continuare a mantenere il sito di Eco della Lunigiana libero e accessibile a tutti.