Assocastelli, le dimore e le residenze d’epoca e storiche della Toscana trainano il settore turistico

0
119

“Le dimore e le residenze d’epoca e storiche della Toscana, rappresentano una parte importante del patrimonio architettonico e contribuiscono in maniera considerevole ai flussi turistici, internazionali e nazionali, della regione”, lo ha dichiarato il barone Ivan Drogo Inglese, presidente nazionale di Assocastelli, durante l’incontro tenutosi ieri a Firenze.
All’incontro erano presenti Stefano Ciuoffo, assessore al turismo della Regione Toscana, Francesco Tapinassi responsabile del settore turismo della Regione Toscana e Giacomo Bugliani, consigliere regionale e presidente di commissione.
Drogo Inglese ha annunciato l’avvio di un’indagine conoscitiva e mappatura delle dimore e residenze d’epoca e storiche disponibili per ospitalità ed eventi che si stima siano poco meno di 250.
Tale mappatura consentirà di conoscere perfettamente i numeri generati dal settore.
Assocastelli è l’associazione che riunisce i gestori e proprietari di dimore e residenze d’epoca e storiche d’Italia (castelli, masserie, palazzi, tenute e ville) e che in Toscana conta 30 proprietà associate.
Anche il settore dei matrimoni è un bene molto importante per la Toscana.
Assocastelli stima che nel 2019 verranno superati i 3.000 i ricevimenti nuziali realizzati nella suggestiva cornice delle dimore e residenze d’epoca e storiche.

Leggi anche:

Aulla: la Denominazione Comunale dei prodotti tipici è finalmente realtà!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui