Casola: commemorato il Maresciallo Vittorio Battaglini ucciso nel ’79 a Genova dalle Brigate Rosse

0
757

Nella mattinata di sabato 23 novembre a Casola in Lunigiana nella piazza intitolata al Maresciallo Ordinario dei Carabinieri Vittorio Battaglini, Medaglia d’Oro al Valor Civile, trucidato il 21 novembre 1979 a Genova (insieme con al Carabiniere Mario Tosa) da un commando di terroristi delle brigate rosse, si è svolta, alla presenza dei familiari del militare, delle massime autorità provinciali e locali e di una folta rappresentanza dell’Associazione Nazionale Carabinieri e delle associazioni combattentistiche e d’arma, una sobria cerimonia per ricordare il tragico evento.

Nel corso della breve ma estremamente toccante manifestazione, sotto una pioggia battente, è stata deposta una corona ai piedi della lapide in onore del Maresciallo Battaglini mentre un picchetto di Carabinieri ha reso gli onori militari sulle note del silenzio; infine il Comandante Provinciale dei Carabinieri, Tenente Colonnello Massimo Rosati, ha commemorato la tragica ricorrenza sottolineando l’importanza del sacrificio compiuto dai numerosi eroi dell’Arma dei Carabinieri come Battaglini per la salvaguardia dei diritti civili e delle libertà del nostro Paese.

Leggi anche:

Ad Ameglia due incontri in occasione della giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne

Sostieni Eco della Lunigiana

Uno dei nostri obiettivi è garantire un’informazione di qualità online. Con il tuo contributo potremo continuare a mantenere il sito di Eco della Lunigiana libero e accessibile a tutti.