Kobane Calling On Stage: adattamento teatrale del fumetto di Zerocalcare

0
140
Kobane Calling

È partita la nuova avventura di Kobane Calling On Stage con un tour nazionale che toccherà 12 città. Lo spettacolo, la seconda produzione del progetto Graphic Novel Theater di Lucca Comics & Games nato dall’idea di Emanuele Vietina (Direttore del Festival) di aggiungere alla grammatica festivaliera il linguaggio drammaturgico, curato da Cristina Poccardi (attrice, doppiatrice, produttrice) con adattamenti e regie di Nicola Zavagli (regista e drammaturgo), registra già il tutto esaurito nella tappa di Firenze al Teatro Puccini.

Lucca Comics & Games costruisce un’offerta culturale molto articolata che negli ultimi anni ha visto il teatro protagonista (si ricordano lo spettacolo Voci di Mezzo e l’ultimissimo IO SONO CINZIA – L’amore non si misura in centimetri). Da sempre la collisione di linguaggi e di diverse forme espressive è il motore propulsore di questa creazione, prodotta e coltivata dentro le mura di Lucca. Dare corpo teatrale ai grandi romanzi a fumetti è l’ultimo esempio. Senza mai tradire lo stile unico e ironico di Zerocalcare, che ha sposato il progetto con grande interesse, Kobane Calling On Stage è l’omaggio al lavoro di un autore che con quest’opera ha saputo raccontare, attraverso i suoi viaggi in Turchia, Siria, Kurdistan, una delle più importanti battaglie per la libertà dei nostri tempi. Prodotto da Lucca Crea nell’ambito dei progetti speciali di Lucca Comics & Games e da Teatri D’Imbarco, in collaborazione con BAO Publishing, con il contributo di Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e il sostegno di Mibac e Regione Toscana, lo spettacolo non è solo la trasposizione di uno dei più importanti graphic novel del nostro tempo, ma un’opera nuova, che partendo dalle pagine del fumetto le trasforma sul palcoscenico in un autentico cortocircuito di emozioni. Abbattere le barriere tra il mondo dell’arte e il grande pubblico è la filosofia che sta alla base del festival lucchese e della compagnia Teatri d’Imbarco che da sempre ha costruito la propria identità attorno all’idea di un teatro popolare d’arte civile.

Da cinque anni – spiega il direttore del Festival Emanuele Vietina oltre a produrre i lavori di giovani autori di giochi e di fumetti, e mostre esclusive, abbiamo deciso di produrre contenuti teatrali, portando in scena la letteratura del fantastico e, da tre anni, il Graphic Novel Theatre. Produrre è una sfida grande e inconsueta per un festival, che ci impone di avere sempre chiaro l’obiettivo di rimanere un territorio di confronto e incontro: vivo e dal vivo. Un luogo dove far accadere cose, creare e ascoltare. Il teatro per noi è un linguaggio fondamentale, una traiettoria artistica che abbiamo voluto far convergere prepotentemente nella nostra proposta per incontrare in modo autentico il nostro pubblico, creando così un nuovo modo di comunicare e perché no, una nuova forma espressiva. Adesso è il momento di andare oltre le mura di Lucca e il festival stesso”.

“Il mio interesse per il mondo del fumetto viene da molto lontano – racconta il regista Nicola Zavagli –. Nasce quando ero ragazzo e, dopo la serialità delle strisce ho scoperto il fumetto d’autore: Pazienza, Crepax, Manara, Pratt. Per cui quando Lucca Comics & Games mi ha proposto nel 2017, di lanciarmi nell’avventura di tradurre il linguaggio del fumetto in quello teatrale non ho resistito. Dopo “Corto Maltese” l’idea è stata quella di trasformare Kobane Calling in uno spettacolo: un processo difficile, ma entusiasmante”.

Le Date del tour:

  • Teatro degli Industri di Grosseto (Fondazione Toscana Spettacolo, 20/11/19)
  • Teatro Pacini di Fucecchio (21/11/19)
  • Teatro Puccini di Firenze (22-23/11/19)
  • Teatro de’ Rozzi di Siena (29/11/19)
  • Teatro Comunale di Rosignano Solvay (30/11/19)
  • Teatro Niccolini di San Casciano Val di Pesa (01/12/19)
  • Politeama Rossetti di Trieste (03/12/19)
  • Teatro Vittoria di Roma (05-15/12/19)
  • Arena del Sole – ERT di Bologna (18/12/19)
  • Teatro della Tosse di Genova (27-29/02/20)
  • Teatro Bellini di Napoli (03-08/03/20)
  • MTM Teatro Leonardo di Milano (26-29/03/20)

Insieme al direttore del festival Emanuele Vietina e al regista Nicola Zavagli, Zerocalcare incontrerà il pubblico al termine della rappresentazione nei teatri di Firenze (venerdì 22 novembre), Roma (giovedì 5 dicembre), Napoli (martedì 3 marzo) e Milano (giovedì 26 marzo).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui