La Spezia: Siglata l’intesa con Enel, Iren e Be-Charge per l’installazione di 31 colonnine per la ricarica di veicoli elettrici

0
216
colonnine

La Giunta Peracchini ha deliberato un importante provvedimento, su proposta dell’assessore alla mobilità Kristopher Casati, che si inserisce nel percorso di miglioramento delle condizioni ambientali e contribuisce a fare diventare La Spezia una città sempre più europea, smart ma soprattutto rispettosa dell’ambiente.
La delibera prevede infatti l’installazione nel giro di 24 mesi di 31 colonnine che saranno collocate su tutto il territorio comunale, atte alla ricarica di veicoli elettrici.

“Abbiamo sempre detto che una delle direzioni più importanti di questa Amministrazione coinvolgeva l’ambiente e la trasformazione della Spezia in una città più green, più europea – dichiara il Sindaco Pierluigi Peracchini – Questa intesa che porta all’istallazione di 31 colonnine per la ricarica di veicoli elettrici è un passo importante verso quella direzione, e quella di incoraggiare sempre più un’economia virtuosa e l’abbassamento dell’inquinamento cittadino”

“Abbiamo siglato l’intesa con Enel, Iren e Be-Charge per una rete al servizio dei veicoli a batteria: 31 distributori “green” per una città “green”. Questo uno dei punti focali del progetto di conversione della città della spezia in smart city, iniziato un anno e mezzo fa, ci sono l’ambiente e la mobilità” afferma l’Assessore alla Mobilità Kristopher Casati.

“Abbiamo reso concreta la possibilità di guidare la città della Spezia nella direzione di una forte sostenibilità ambientale – spiega l’assessore alla mobilità Kristopher Casati – mettere nelle condizioni i cittadini di avere numerosi punti di ricarica distribuiti in città diventa sicuramente un importante incentivo all’acquisto di veicoli elettrici a due o a quattro ruote per risparmiare, ridurre l’inquinamento e abbattere il rumore. Crediamo che la mobilità elettrica si traduca in una risposta positiva anche in termini turistici, tenuto conto che una città attrezzata dalle colonnine che andremo a realizzare è certamente preferita da quanti utilizzano questo tipo di mobilità.

In sinergia con gli uffici della mobilità e con i tecnici delle tre ditte esecutrici abbiamo individuato i 31 siti idonei all’installazione delle colonnine di ricarica anche in relazione alle possibilità tecniche determinate dai punti di fornitura di energia elettrica.
Installando 16 colonnine elettriche in una prima fase che si concluderà entro 12 mesi e le altre 15 in un secondo tempo ma non oltre i 24 mesi – conclude l’assessore Kristopher Casati – diamo inizio ad una nuova era per la nostra città: quella della mobilità elettrica. E’ una rivoluzione necessaria per ridurre l’inquinamento urbano e azzerare le emissioni nocive per tutelare la salute dei cittadini. La città della Spezia non deve perdere la sfida di migliorare la qualità de vivere.”

colonnine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui