Frana Lame, autostrada da Aulla a Santo Stefano senza oneri alle imprese per due mesi

0
2506
Lame di Aulla
Foto dei lavori

In seguito a un incontro organizzato dal comune di Aulla con le associazioni di categoria, l’on. Cosimo Ferri e Alberto Binasco ingegnere della Salt (Società Autostrade Ligure Toscana), dopo il crollo del muro delle Lame avvenuto sabato scorso sulla statale 62 della Cisa, un passo avanti è stato fatto per le imprese economiche.
Infatti la Salt ha stabilito che per due mesi sarà possibile percorrere il tratto autostradale Aulla – Santo Stefano senza tra l’altro che venga richiesto il pagamento di nessun onere. L’informazione è stata resa nota dal sindaco di Aulla Roberto Valettini tramite la sua pagina Facebook sulla quale ha spiegato che per usufruire dell’incentivo tutte le imprese interessate sono invitate a a prendere visione del sito di Salt ed a scaricare la modulistica (http://www.salt.it/modulistica/).
Per quanto riguarda i lavori di ripristino della frana sulla strada 62 che consente il transito da Aulla verso la Liguria, Valettini spiega: “Sarà mia cura tenervi aggiornati sul fronte dei lavori fino alla loro conclusione”.

Leggi anche:

https://ecodellalunigiana.it/2019/05/16/cisa-la-giunta-risponde-allinterrogazione-di-bugliani-pd-sollecitata-anas-per-messa-in-sicurezza-del-tratto-toscano/

 

Sostieni Eco della Lunigiana

Uno dei nostri obiettivi è garantire un’informazione di qualità online. Con il tuo contributo potremo continuare a mantenere il sito di Eco della Lunigiana libero e accessibile a tutti.