L’Istituto di Istruzione Superiore Pacinotti – Belmesseri presenta “Sicura…mente donna”

Venerdì 15 novembre, presso la sede di Pontremoli dell'IIS ‘Pacinotti-Belmesseri’, dalle ore 11.30 alle ore 13, si terrà la conferenza stampa e l’incontro di presentazione del progetto.

0
251

A scuola per diffondere la legalità ma anche il rispetto e la dignità dell’Esser Donna.
Venerdì 15 novembre, presso la sede di Pontremoli dell’IIS ‘Pacinotti-Belmesseri’, dalle ore 11.30 alle ore 13, si terrà la conferenza stampa e l’incontro di presentazione del progetto “Sicura…mente donna”, promosso dall’UCIIM e finanziato dal Dipartimento Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Il progetto sarà illustrato dalla coordinatrice nazionale, Prof.ssa Chiara di Prima, Dirigente scolastica e presidente regionale dell’UCIIM Sicilia, docente LUMSA e Esperta formatrice nazionale UCIIM. Saranno presenti le classi di alunni, i docenti, i tutor, i dirigenti scolastici dei quattro istituti toscani che hanno aderito al progetto, IIS ‘Pacinotti-Belmesseri’ di Pontremoli, Liceo classico ‘G. Carducci’ di Volterra, IC ‘M. Buonarroti’ di Marina di Carrara, IC ‘Staffetti-Massa 2’ di Massa, che, a livello nazionale, vede il coinvolgimento di altre scuole in nove regioni italiane, proprio per caratterizzare la dimensione trasversale, anche in senso geografico, del progetto stesso.

La tematica scelta è quanto mai attuale e significativa ed è stata scelta da una rete di scuole, capeggiate dall’Associazione nazionale UCIIM, per portare il proprio focus su tematiche forti quali giustizia e rispetto, esercizio della propria autonomia nel rispetto di un contesto di libertà individuali e lotta alle violenze.
Sulla base dei principi della Convenzione di Istanbul, nella piena consapevolezza dei suoi articoli fondamentali, l’UCIIM ha ritenuto opportuno avviare, attraverso il Progetto “Sicura…mente donna”, un’azione preventiva diffusa e multifattoriale, organizzata e veicolata attraverso modalità molteplici ed efficaci, destinate a contesti territoriali diversificati per posizione geografica e cultura di riferimento, che possano garantire la trasversalità e trasferibilità del modello progettuale su tutto il territorio nazionale. Il progetto mira a sviluppare il rispetto della giustizia e della libertà individuale nella pluralità di contesti, valorizzando l’essere umano come persona autonoma, soggetto attivo di diritto che si oppone agli squilibri sociali, alla violenza e agli stereotipi di genere. Questa la sintesi di ciò che i partecipanti alla rete, per quanto riguarda la nostra regione, faranno nel loro incontro venerdì 15 novembre, presso la sede di Pontremoli dell’IIS ‘Pacinotti-Belmesseri’, capofila del progetto.

Ringrazio la dirigente Scolastica Professoressa Michela Bugliuaniha commentato l’attuale dirigente dell’IIS Pacinotti Belmesseri Lucia Baracchini -, per aver creduto in questa idea progettuale e aver permesso che questo studio così importante potesse avere, fra i propri protagonisti, gli alunni dell’IIS Paolo Belmesseri. È un grande onore poter lavorare con scuole di altre parti della nostra nazione, sia per stringere reti di collaborazione e di conoscenza, oggi determinanti in tutti i campi del nostro vivere civile, ma anche per poter rivedere e dare suggerimenti, stimoli e suggestioni su come affrontare e combattere una piaga sociale di tale portata. Oggi più che mai è importante lavorare sul contrasto a qualunque forma di violenza e di discriminazione, siano esse verbali o fisiche, ancora troppo diffuse e presenti in qualunque angolo del nostro paese”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui