Toscana, le attività della polizia ferroviaria nel fine settimana

Due arresti, 950 identificati ed una persona scomparsa rintracciata nel fine settimana: il bilancio della Polizia di Stato in ambito ferroviario.

0
336
polfer

Due arresti e oltre 950 identificati in ambito ferroviario, è questo il bilancio dei servizi attuati dal Compartimento Polizia Ferroviaria per la Toscana nello scorso fine settimana. L’intensificazione dei servizi ha portato, a Firenze, all’arresto di due giovani ragazze di 18 e 19 anni, sorprese nell’atto di rubare il portafogli ad una donna in Piazza dell’Unità d’Italia.

Le giovani, notate dagli Agenti in servizio antiborseggio, sono state viste seguire con fare sospetto e a passo veloce due persone; nel giro di pochi attimi, sfruttando la copertura offerta da una grossa sciarpa della più giovane, l’altra si è avvicinata alla vittima per poi allontanarsi velocemente.

A questo punto, le due si sono separate, per poi ricongiungersi in una via poco distante, nascondendo nel reggiseno la banconota di 50 Euro contenuta all’interno del portafogli appena rubato e provvedendo poi ad occultare il borsellino sotto alcune borse esposte in un negozio di via Faenza. Bloccate dagli Agenti, per entrambe è scattato l’arresto.

A Massa la Polfer ha inoltre rintracciato un uomo di 39 anni, la cui denuncia di scomparsa da Limbiate era stata presentata dal fratello nei giorni scorsi.
Lo stesso è stato visto aggirarsi smarrito all’interno della stazione, destando allarme nei poliziotti.
Dagli accertamenti espletati in ufficio è stato quindi possibile appurare che l’ uomo si era allontanato da casa, a Limbiate, da circa 8 giorni, senza fornire alcuna notizia ai parenti; il fratello appresa la notizia del ritrovamento, è partito alla volta di Massa per poterlo riabbracciare.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui