Spazi Fotografici diventa associazione e cerca persone da coinvolgere

Attività, progetti, esperienze: dalla fotografia per nuovi processi di costruzione

0
135

È ufficiale: dopo il primo e fortunato anno di “rodaggio” Spazi Fotografici è diventata un’associazione di promozione sociale.

Adesso l’obiettivo è quello di consolidare e sviluppare le progettualità avviate con il coinvolgimento di un crescente numero di realtà, specializzate e non, e soprattutto persone. Non solo professionisti e addetti ai lavori, fondamentali per gli obiettivi che il centro da sempre si propone, ma anche cultori delle arti e dell’arte, semplici appassionati e, più in generale, appunto: persone. “L’idea è quella di creare un luogo, fisico e mentale, dedicato alla fotografia e alle arti visive – spiega Davide Marcesini, direttore – mettendo insieme competenze e attitudini diverse in un percorso integrato e costante di formazione, divulgazione, progettazione e produzione secondo le più sentite e necessarie forme d’incontro, scambio, crescita e condivisione”.

Per questo le opportunità di fare e vivere esperienze, sociali e contestuali oltre che formative, creative e lavorative, sono già – e saranno sempre più – numerose. Dagli incontri settimanali del mercoledì (il primo il 16 ottobre, dalle 19 alle 22) dedicati a grandi autori e grandi opere, attività dialogiche e pratiche, agli eventi di approfondimento con personalità del settore, seminari, workshop, per-corsi, masterclass, residenze artistiche e, poi, servizi, consulenze e occasioni mirate. Il tutto nel cuore del centro storico di Sarzana, in provincia della Spezia ma in un territorio notoriamente di confine, a combinare il legame con l’Italia interna alle forme più contemporanee di conoscenza, documentazione e narrazione tramite il linguaggio dell’immagine ed anche tramite la sua contaminazione con forme di comunicazione altre. Già tanti i professionisti coinvolti così come le realtà inserite in una rete di idee e creatività che tiene stretto il legame con la propria dimensione locale, in relazione però ad ambienti, visioni e dinamiche dal respiro internazionale.

Per saperne di più è possibile contattare lo staff via info@spazifotografici.it e al numero 3662075313. Per restare aggiornati basta seguire il sito www.spazifotografici.it e le pagine Facebook, Instagram e Twitter. I prossimi eventi pubblici sono in programma sabato 26 ottobre, venerdì 22 novembre e giovedì 12 dicembre: da Michele Borzoni e il suo Workforce dedicato allo stato del lavoro nel nostro Paese all’inaugurazione della mostra nata dal Corso di Fotografia Documentaria 2019 all’incontro con Marco Signorini che racconterà della sua – e non solo sua – evoluzione, riservando agli ospiti alcune sorprese. Spazi Fotografici è pronta a partire e, con chi vorrà farne parte, si prepara – come si suol dire – a quel “meglio che deve ancora venire”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui