Panigalonga 2019: a Podenzana un successo tra cibo, territorio, divertimento e storia

0
360
Foto dalla pagina Facebook Panigalonga Podenzana

“E’ stato davvero come lo avevamo immaginato, un racconto in cammino fatto di profumi, degustazioni, storie, racconti, folklore ed umanità. Una piena integrazione nella nostra comunità che non ha lasciato indifferenti i numerosissimi partecipanti!”. Ad affermarlo è il sindaco di Podenzana Marco Pinelli in seguito alla Panigalonga, che si è tenuta domenica scorsa.
“Chi domenica ha attraversato il nostro territorio lungo il percorso della Panigalonga lo ha fatto accompagnato da una coinvolgente, perfetta ed indimenticabile sinfonia, le cui note sono state: organizzazione, passione, disponibilità, accoglienza, entusiasmo, forte senso di appartenenza, sano orgoglio, gioia e felicità – prosegue il sindaco Pinelli – Io mi ‘inchino’ con riconoscenza alla comunità di Podenzana che ha avuto il pieno ed esclusivo merito di essere riuscita ad esprimere tutto il suo valore, rendendo il 6 ottobre 2019 una giornata indimenticabile per tutti!”.
Queste le parole che il sindaco ha voluto esprimere per rendere merito alla riuscita manifestazione che ha visto una partecipazione record ed ha fatto registrare un entusiasmo contagioso, tra organizzatori e partecipanti.
Un percorso lungo 12 chilometri, tra sentieri e vecchie strade comunali che collegano i più antichi borghi di Podenzana, durante il quale si è potuto scoprire l’origine e la storia del Panigaccio, visitando un antico gradile ed assaporando il piatto tipico in tutti i suoi condimenti. Panigaccio ma non solo, grazie alla disponibilità del Parco del Castello di Podenzana, del Castelletto dell’Oliveto (antica dimora di Alessandro Malaspina), Chiese Santuario del Gaggio aperti ai visitatori per l’occasione e dei Borghi in Festa.
“Il nostro auspicio – conclude Pinelli – è che la Panigalonga, insieme alle altre mangialonghe, possa contribuire a connotare il nostro territorio Lunigianese ed a promuoverne lo sviluppo turistico comprensoriale”.

Leggi anche:

A Pontremoli il Professor Franco Cardini per il convegno “Le culture dei cammini e la Via Francigena”