Volt Italia al Toscana Pride: “Tante famiglie tutte famiglia”

Volt, il primo movimento politico progressista paneuropeo, passate le elezioni europee continua il suo impegno nel sostenere le comunità LGBTQIA+ e l’inclusione sociale oltre alle pari opportunità.

0
201
VOLT

Volt, il primo movimento politico progressista paneuropeo, è il primo partito dopo 10 anni a prendere parte alla manifestazione nazionale di Roma, attraversando le strade della capitale. “Ma è solo l’inizio….”, racconta in una nota stampa.

“La marea viola continuerà a sostenere le iniziative su tutto il territorio nazionale, esponendo il colore identificativo del movimento. L’impegno europeo tradotto nel motto dell’unione “Uniti nella Diversità” rispecchia a pieno i valori del movimento che per il mese del pride sarà presente a tutti gli incontri e manifestazioni che si terranno nei vari paesi europei”.

“Per questo motivo Volt sarà presente il prossimo 6 luglio a Pisa, facendosi promotore dell’evento Toscana Pride per sostenere l’idea di famiglia e le policy europee approvate come promuovere e rivedere le legislazioni che affrontano la discriminazione persistente nei confronti delle persone LGBTIQ +”.

Federica Vinci, Presidente di Volt Italia ha dichiarato: “L’impegno di Volt nei confronti dell’inclusione sociale e nella lotta alla discriminazione è tangibile”.

Continuando poi: “La Dichiarazione di Amsterdam, il nostro programma comune a tutti i paesi in cui siamo presenti dichiara specificatamente la garanzia di possedere pari opportunità per tutti, assicurando un accesso alle stesse procedure, diritti e unioni. Per usare un modo di dire molto comune: l’odio divide, l’amore unisce”

“Volt continuerà a crescere, lavorando con e sul territorio, per portare un cambiamento concreto nella nostra società e renderla più ricca, sostenibile, solidale ed equa. Il nostro è un attivismo politico che nasce dal basso, dentro e fuori le istituzioni”.