Galeazzi sul consiglio comunale di Comano: “Si rispettino le regole, i cittadini hanno scelto”

0
974
galeazzi maffei

Rita Galeazzi ha cominciato la sua esperienza in opposizione con entusiasmo: “Se qualcuno si aspettava un’opposizione passiva, ha sbagliato indirizzo. Noi avevamo voglia di spenderci per Comano, non è stato possibile amministrare, ma sarà possibile opporci, quando sarà necessario, alle scelte della maggioranza”.

E l’occasione non è mancata nel corso del secondo consiglio comunale nel corso del quale il sindaco Antonio Maffei ha fatto sedere alcuni non eletti nei banchi della maggioranza: “E’ ora di finirla con l’improvvisazione. Chi è stato eletto governa, chi non è stato eletto può aiutare, ma non sedersi in luogo per il quale non ha ricevuto il mandato popolare”.

Così, a malincuore, Maffei ha dovuto fare retromarcia e i non eletti sono tornati a sedersi fra il pubblico: “Se si vuole cambiare lo statuto si può, ma se le leggi non lo prevedono allora bisogna rispettarle”.

Si preannuncia insomma una legislatura in cui i bracci di ferro non  mancheranno e la minoranza saprà farsi rispettare: “Lo dobbiamo a chi ci ha votato e lo faremo senza risparmiarci, ma solo se servirà. Saremo collaborativi quando occorrerà esserlo, tenaci quando dovremmo opporci agli sbandamenti della maggioranza”

Sostieni Eco della Lunigiana

Uno dei nostri obiettivi è garantire un’informazione di qualità online. Con il tuo contributo potremo continuare a mantenere il sito di Eco della Lunigiana libero e accessibile a tutti.