Casola in Lunigiana, un incendio divora più di 10 ettari di bosco. Non esclusa l’origine dolosa.

0
1281

La Lunigiana brucia ancora, dopo il pomeriggio di sabato scorso, in cui a San Terenzo Monti di Fivizzano, all’interno di una falegnameria, sono bruciate alcune cataste di legna, anche nel primo pomeriggio di ieri, in località Luscignano, a Casola in Lunigiana, attorno alle 13.30 è divampato un incendio. Questa volta sono servite sette ore di intervento e più di dieci lanci del Canadair per domare le fiamme che, nonostante l’intervento dei Vigili del Fuoco, hanno divorato più di 10 ettari di bosco.

Complesso l’intervento da parte dei Vigili del Fuoco e delle diverse squadre forestali intervenute, che hanno dovuto lottare contro fiamme di fuoco alte 200 metri ciascuna, in una zona di altura la cui conformazione ha impedito ai mezzi d’intervento di terra di potersi situare a ridosso delle fiamme. L’incendio, anche alimentato dalle alte temperature della giornata di domenica, è stato infine domato grazie all’azione dei Canadair che sono riusciti a circoscrivere la zona d’incendio.

In passato nella zona erano stati appiccati alcuni roghi, ma al momento non c’è chiarezza sulle cause a monte dell’incendio, anche se non si esclude l’origine dolosa.

Sostieni Eco della Lunigiana

Uno dei nostri obiettivi è garantire un’informazione di qualità online. Con il tuo contributo potremo continuare a mantenere il sito di Eco della Lunigiana libero e accessibile a tutti.