Lunigiana, ferrovie, Bugliani: “No a sospensione servizio biglietteria stazioni Aulla e Pontremoli”

Il consigliere regionale Pd interroga la Giunta sulla questione

0
1086

Quali azioni avviare per scongiurare la decisione assunta dalla Direzione regionale Toscana di Trenitalia spa di sospendere il servizio biglietteria con operatore, nei fine settimana del periodo estivo, per le stazioni di Aulla Lunigiana e Pontremoli.

È ciò che chiede alla Giunta Giacomo Bugliani, consigliere regionale Pd, con un’interrogazione.

“Da alcune settimane le amministrazioni di Aulla e Pontremoli hanno segnalato alla Direzione regionale di Trenitalia disagi e disservizi per l’utenza derivanti dalla decisione di sospendere la chiusura delle biglietterie nelle stazioni dei due comuni nei fine settimana estivi. – spiega Bugliani – Non una carenza da poco: va tenuto conto infatti che si tratta di luoghi di transito di consistenti flussi turistici, soprattutto nella stagione estiva e nei weekend”.

“Nell’ambito della Carta dei servizi 2019, documento attraverso il quale i clienti possono consultare gli impegni programmatici di Trenitalia Direzione Regionale Toscana, i principi fondamentali che la guidano nello svolgimento della propria attività, i servizi offerti e gli obiettivi che si è prefissata di raggiungere nell’annualità di riferimento, entrambe le stazioni risultano dotate del servizio biglietteria; il contratto di servizio in essere prevede inoltre che eventuali chiusure delle biglietterie possono avvenire solo previa modifica dello stesso, nonchè a seguito di opportuna informazione nei riguardi dell’utenza”.

“Quello della biglietteria è un servizio cruciale perché, oltre alla vendita dei titoli di viaggio, è utile per fornire risposte dirette all’utenza, in particolare anziana o comunque talvolta non in grado di utilizzare unicamente gli sportelli online, rappresenta inoltre un presidio di legalità a tutela di chi frequenta la stazione nonché di sostegno all’attività di contrasto  all’evasione tariffaria nel trasporto ferroviario. Con l’interrogazione quindi sollecito un intervento della Giunta nei confronti di Trenitalia su una problematica decisamente sentita per la Lunigiana”.

Sostieni Eco della Lunigiana

Uno dei nostri obiettivi è garantire un’informazione di qualità online. Con il tuo contributo potremo continuare a mantenere il sito di Eco della Lunigiana libero e accessibile a tutti.