Ad Arpiola la “festa dei piccoli scienziati”, da 1 a 111 anni

0
249

Il consiglio direttivo dell’associazione “Esploranda”, dedita alla divulgazione scientifica, organizza ogni anno questa festa per dimostrare, soprattutto ai più piccoli, come anche l’inventiva, la creatività e il divertimento possano costituire attività scientifica.

La scienza in realtà si pratica quotidianamente, ogni volta che si rende concreta un’idea per rispondere a un’esigenza: ad esempio, il contadino che usa un metodo per travasare il vino dalla botte sta in realtà applicando il principio dei vasi comunicanti.

In particolare l’associazione incoraggia i progetti realizzati con materiali di recupero, per dimostrare che anche lo scarto può essere una risorsa per dare vita a strumenti funzionanti e utili.

L’associazione, che si finanzia tramite il contributo dei soci (annualmente 5€ per adulti e 3€ per ragazzi) devolve interamente i fondi raccolti come premio per i vincitori del concorso.
Oltre alla festa dei piccoli scienziati l’associazione “Esploranda” organizza laboratori di fisica ed astronomia, che comprendono circa 400 esperienze pratiche realizzate con materiale di recupero, nonché incontri su argomenti di interesse scientifico tenuti da professori e ricercatori provenienti dalla Lunigiana.

Tra gli appuntamenti fissi figurano l’osservazione notturna dei corpi celesti con telescopi professionali e serate di scienza in cucina.

Concorso in 4 categorie.
Vincitori:
1° premio pari merito:
A) categoria 1-10 anni
1° premio parimerito:
-Scuola dell’infanzia di Bagnone, con il progetto “Nella rete della scienza – Immergiamoci…nei liquidi – A…tutta forza – Un tuffo nei…libri”
-Scuola dell’infanzia di Aulla, con il progetto “La luce e i colori delle stelle”
2° premio:
-Scuola primaria di Arpiola, con il progetto “Il mondo delle api”
Menzione speciale per Giacomo Della Capanna con “Fornetto ventilato con apertura elettromagnetica”

  1. B) categoria 11-13 anni:
    1° premio Scuola media di Arpiola, con “Le macchine matematiche e le macchine scientifiche”
    2° premio Giacomo Armanetti e Lorenzo Zappalà, con “Vaso di irrigazione semi-automatico”
  2. C) categoria 14-19 anni:
    1° premio Bergantini Diego, con “Macchina per la realizzazione di circuiti stampati: supporti per connettere tra loro vari componenti elettrici in modo efficiente”
    2° premio Lena Matteo, con “Centrale solare per la produzione di energia elettrica”
  3. D) categoria 20-111 anni:
    1° premio Nardi Roberto, con “Girella scaccia-talpe e nassa per calabroni”
    2° premio Ulivi Claudia, con “Gioielli di materiale riciclato: plastica e pietre”
    Menzione speciale per Gussoni Mario, con “Miniature di strumenti agricoli”

Giuria composta da:
-ingegnere Giovanni Zammori
-architetto Bruno Pucciarelli
-professor Bruno Zanardi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui