Autostrade, agevolazioni pedaggio per pendolari Lunigiana. Bugliani interroga la Giunta

Il consigliere regionale sollecita la Giunta ad attivarsi con il Ministero per quest’opportunità, con l’obiettivo di venire incontro a chi vive in un territorio periferico e tutti i giorni si sposta per lavoro

0
890
Bugliani

Forme di agevolazione nel pagamento delle tariffe di pedaggio autostradale in favore dei pendolari provenienti dal bacino della Lunigiana.

È possibile attivarsi presso il Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture al fine di richiedere a SALT S.p.A., soggetto  gestore delle autostrade Sestri-Levante-Livorno (A12) e Fornola-La Spezia (A15 Autocamionale della Cisa), l’introduzione di queste misure? È ciò che chiede Giacomo Bugliani, consigliere regionale Pd e presidente commissione Affari istituzionali, alla Giunta con un’interrogazione avente a oggetto proprio “In merito  alle possibili agevolazioni in favore dell’utenza autostradale proveniente dall’area della Lunigiana”.

“Introdurre agevolazioni tariffarie consentirebbe di incentivare l’alternativa autostradale rispetto alla viabilità statale, che  comporta inevitabilmente tempi dilatati di percorrenza e condizioni di minore sicurezza. – spiega Bugliani – In questo modo inoltre si metterebbe un altro tassello cruciale nell’ambito di tutte quelle politiche territoriali ed infrastrutturali volte a contenere il fenomeno dello spopolamento dell’area della Lunigiana. Evitare che la perifericità dei territori si trasformi in marginalità è un obiettivo fondamentale che si raggiunge sicuramente accrescendo e ripensando l’offerta dei servizi di trasporto nelle aree interne, così come migliorando la mobilità, in particolare dei lavoratori, da e in dette aree, riducendo i tempi effettivi di spostamento. Già nel 2014, a seguito di accordi presi tra il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e le Società autostradali aderenti al seguente progetto, prendeva il via un’iniziativa volta a riservare ai pendolari che utilizzavano l’autostrada per un percorso massimo di 50 Km nonché titolari di un contratto per l’impiego dell’apparato Telepass, un’agevolazione sul pedaggio autostradale fino al 20%, iniziativa terminata il 31 dicembre 2017. Con quest’interrogazione sollecito la Giunta per sapere se intenda, nei limiti delle proprie competenze, valutare la possibilità di attivarsi presso il Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture al fine di richiedere a SALT S.p.A. la previsione di una misura similare, o comunque di abbonamenti agevolati o altre forme possibili forme di agevolazione nel pagamento delle tariffe di pedaggio per i pendolari della Lunigiana”.