Domenica 5 maggio ad Aulla il premio letterario “La Città della Rosa”, ecco i vincitori

0
155
letteratura

Domani (sabato 4 maggio) e domenica 5 maggio Aulla si vestirà dei profumi e dei colori della primavera grazie alla kermesse “Aulla in fiore” e ci sarà spazio anche per un evento culturale di grande respiro.

Infatti, domenica 5 maggio andrà in scena la prima edizione del Premio internazionale di arte letteraria “La Città della Rosa”, promosso dall’associazione culturale “La Brunella”, con il patrocinio del Comune di Aulla e della Regione Toscana, realizzato in collaborazione con il cenacolo internazionale “Altre Voci” e l’associazione “Culturalmente Toscana e dintorni”, e sponsorizzato dalla gioielleria Tentazione Gioiello e da Ottica Moretti, la cui cerimonia di premiazione si svolgerà, dalle ore 15,30, presso la sala consiliare del palazzo comunale di Aulla.

Ad aprirla sarà un momento di commozione per tutti gli aullesi che hanno conosciuto personalmente Giuliana Capocaccia detta Giuly, la cui prematura scomparsa, poco meno di due mesi fa, aveva lasciato tutti attoniti e senza parole.

Giuliana Capocaccia, della pizzeria Mauro e Giuly, se ne è andata all’età di 51 anni per un male che non le aveva lasciato scampo e domenica 5 maggio sarà ricordata, alla presenza dei suoi familiari, con il conferimento de “Il sorriso della Rosa”, il premio a lei dedicato.

A consegnare il premio sarà la delegata alla cultura del Comune di Aulla, Marina Pratici, e lo farà nella veste di presidente della commissione che ha giudicato le opere selezionate per il Premio internazionale di arte letteraria “La Città della Rosa”.

Ma non verrà ricordata soltanto Giuliana Capocaccia, perché ci sarà anche una sezione dedicata agli autori minorenni, denominata “La Rosa di Alice”, nel ricordo della piccola Alice Cocchi, prematuramente scomparsa tanti anni fa, la quale assieme a Flavio, altro bambino andatosene troppo presto, dava il nome all’associazione genitori di Aulla.

Inoltre, non mancherà un’altra sezione, “La Rosa del Territorio”, per il percorso culturale, che premierà Nello Maccani, presidente del cenacolo artistico letterario “Roberto Micheloni”, di cui è stata l’anima, per anni, la poetessa Anna Magnavacca, deceduta nello scorso settembre, la quale verrà ricordata durante la manifestazione culturale.

Questo l’elenco dei vincitori nelle principali sezioni: premio per l’attività culturale a Rosanna Pinotti; per la sezione A poesia inedita “Giovanni de’ Medici” primo premio a Teresa Cacciatore con l’ opera “Le parole che non amo“; premio della critica a Jacqueline Monica Magi con l’opera “Mercato delle schiave 2019”; premio della giuria a Laura Cerasaro con l’opera “Contrasto“; per la sezione B narrativa inedita “Adalberto di Toscana” primo premio a Roberto Benvenuto con l’opera “La casa dello studente“; premio della critica a Lara Panvini con l’opera “Amore imperfetto” e a Claudio Naldoni con l’opera “La fratellanza“; premio della giuria a Alessandra Landi con l’opera “La bellezza dei ricordi“; premio “La Rosa di Alice” a Maria Bonomi con l’opera “Tra le braccia di Dio“, a Lorenzo Di Salvio con l’opera “La tutela dell’ambiente“ e a Giulia Visentin con l’opera “Un incontro surreale”; per la sezione C poesia edita “Adamo Centurione” primo premio a Stefano Vitale con l’opera “La saggezza degli ubriachi“ (La Vita Felice edizioni); premio della critica a Maria Cristina Antoniotti con l’opera “Il tempo dei germogli“ (pubblicato dall’ autore) e a Daniela Feltrinelli con l’opera “Isole Vicine“ (Agorà & Co. Lugano 2018); premio della giuria a Massimo Morganti Capirossi con l’opera “Minimum Stuparich (Terra d’ulivi edizioni); per la sezione D narrativa edita e saggistica letteraria “Aubrey e Lina Waterfield“ primo premio a Gennaro Di Leo con l’opera “Io e le noir“ (Edizioni Il Ciliegio); premio della critica a Pier Luigi Scarselli con l’opera “Il commissario Mazzi: Grecale“ (Edizioni Helicon); premio della giuria a Giovanna Ceriotti con l’opera “Con occhi pieni d’ infanzia“ (Bolis edizioni).