Provincia: la polizia arresta un ladro di motorini e segnala un giovane per possesso di droga

0
305
polizia arresti

Lavoro brillante da parte degli uomini del Commissariato di P.S. di Carrara negli ultimi giorni, anche grazie alla intensificazione dei servizi di controllo del territorio avviati in occasione del lungo “ponte” pasquale e del primo maggio. La Polizia ha infatti assicurato alla giustizia un quarantatreenne di Carrara, responsabile di diversi furti di ciclomotori in provincia.

Furto di motorini

In particolare l’individuo, già noto alle forze dell’ordine per i suoi numerosi precedenti penali per fatti analoghi, era finito sotto la lente degli agenti da mesi, addirittura da novembre.

L’uomo era stato fermato più volte dalle forze di Polizia mentre transitava in città a bordo di alcuni motorini poi risultati rubati, sui quali apponeva una targa “pulita”, ma riprodotta artigianalmente e priva di assicurazione. In totale sono stati otto i veicoli rubati dal soggetto e restituiti ai legittimi proprietari. Dopo un’attenta indagine i poliziotti hanno arrestato il malfattore, che si trova ora agli arresti domiciliari, per evitare che commetta reati analoghi.

Possesso di droga

Ha invece concluso amaramente le sue vacanze nella riviera apuana un diciassettenne bresciano, che era venuto a Carrara per trascorrere la Pasqua con gli amici. Trovato con del “fumo” addosso, il minorenne è stato segnalato alla Prefettura della città lombarda.

Il ragazzo era arrivato in città e aveva acquistato dell’hashish da uno spacciatore della zona, mentre era alla stazione ad aspettare il treno che lo riportasse a casa, è stato fermato dalla Polizia. Il suo atteggiamento nervoso ha insospettito gli agenti del Commissariato, che hanno deciso di approfondire e lo hanno perquisito.

Dal controllo sul posto è venuto fuori dalle tasche del ragazzino un pezzo di fumo, che ha riferito di aver acquistato poco prima. Il giovane, come detto, è stato segnalato come assuntore e la droga è stata sequestrata.

Sostieni Eco della Lunigiana

Uno dei nostri obiettivi è garantire un’informazione di qualità online. Con il tuo contributo potremo continuare a mantenere il sito di Eco della Lunigiana libero e accessibile a tutti.