Stupro Viterbo : “T’ammazzo, hai capito?”, il film della violenza. I due giovani si difendono: “Siamo ragazzi”

0
337

“Dai, non fare così, divertiamoci un po’…”. Un incubo descritto in dieci pagine di pura atrocità. L’ordinanza di custodia cautelare in carcere ripercorre il contenuto dei video, girati dagli indagati Francesco Chiricozzi e Riccardo Licci, militanti di CasaPound, ora espulsi dal movimento. Diciannove anni il primo, consigliere comunale a Vallerano, 21 il secondo.

“Sono molto provati e sotto choc. Sono stati travolti da questa situazione. Tenete presente che si tratta di ragazzi di 20 anni”. Ai microfoni di Rainews24, i legali di Francesco Chiricozzi e Riccardo Licci, parlano dello stato emotivo dei loro assistiti. Chiricozzi e Licci stanno sostenendo gli interrogatori di garanzia. Gli arrestati, assistiti dagli avvocati Giovanni Labate, Domenico Gorziglia e Marco Mazzatosta, sono rinchiusi da ieri mattina nel carcere Mammagialla di Viterbo.

La giovane donna, intanto, resta sotto choc. “Non vuole parlare con nessuno”, afferma il suo legale Franco Taurchini. “È terrorizzata. Ha avuto sette giorni di prognosi dal pronto soccorso per le lesioni riportate: il pugno all’occhio, un dito rotto, lividi ovunque. Ma le ferite vere sono quelle che porta dentro”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui