Macchinisti ubriachi, Frecciarossa soppresso a Brescia. L’ira di Trenitalia: “Mai successa una cosa simile”

0
372
frecciarossa-at-milano-centrale

Erano talmente ubriachi che uno non si è nemmeno presentato in stazione, ma ha chiamato un’ambulanza ed è stato portato in ospedale, mentre l’altro, appena salito in cabina, è stato beccato dal capotreno

Così il Frecciarossa 9604 delle 5:17 in partenza da Brescia e diretto a Napoli è stato soppresso. A lanciare la segnalazione è stato il capotreno. Sul posto è intervenuta la Polfer insieme alla Polstrada, che hanno sottoposto al test dell’etilometro i macchinisti. I passeggeri sono stati trasferiti in treno alla stazione Milano Centrale per poi proseguire su un altro Frecciarossa per Napoli.

In relazione alla cancellazione, riferisce Trenitalia in una nota, “la stessa è stata disposta da Trenitalia dopo aver accertato la non idoneità dell’equipaggio alla conduzione del treno” grazie ad uno “stringente e articolato sistema di controlli” anche “a sorpresa sui propri equipaggi”, che “si è rilevato pienamente efficace”.

“Nessuno dei 67 passeggeri in partenza da Brescia è stato fatto salire sul treno che è rimasto chiuso e inaccessibile”. Inoltre, “con riferimento allo specifico episodio, mai registratosi in precedenza – spiega l’azienda – Trenitalia verificherà eventuali violazioni da parte dei macchinisti degli obblighi contrattuali e della deontologia professionale e si riserva di adottare tutti i provvedimenti del caso”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui