Aulla, ecco la consulta delle donne

0
485
Aulla Comune

In occasione dell’ultimo Consiglio comunale, è stato approvato all’unanimità il regolamento della Consulta che rimarrà pubblicato per 15 giorni nell’Albo Pretorio on-line del Comune per entrare in vigore dal giorno successivo all’ultimo di pubblicazione, e dare così il via libera alle elezioni degli Organi.

“L’approvazione e la costituzione della Consulta delle Donne è un traguardo importante – ha commentato l’assessore al Sociale Tania Brunetti – in quanto organismo consultivo e propositivo del tutto apolitico e apartitico che opera nell’ambito delle pari opportunità, tematica molto cara sia a me che a questa Amministrazione. Ancora tante sono le discriminazioni per ragioni connesse al genere, religione, lingua, convinzioni personali, origine etnica, disabilità, età, orientamento sessuale, condizioni personali economiche e sociali che affliggono la nostra società e troppe le notizie di cronaca nera trasmesse dai mezzi di informazione. La Consulta vuole essere uno strumento per rimuovere gli ostacoli che, di fatto, impediscono la piena parità, e di contrasto della violenza di genere in ogni sua forma, al fine di sostenere i processi di uscita dalla violenza. Ringrazio gli amici e colleghi, in primis la delegata alle Pari Opportunità Marina Pratici, motore propulsore del progetto, e Gabriele Gerini, delegato alle associazioni, per il lavoro svolto con passione e dedizione. È un risultato di squadra – ha concluso Brunetti – che affidiamo con gioia e soddisfazione alla nostra comunità.”

Sostieni Eco della Lunigiana

Uno dei nostri obiettivi è garantire un’informazione di qualità online. Con il tuo contributo potremo continuare a mantenere il sito di Eco della Lunigiana libero e accessibile a tutti.