Carrara: l’Open Day ANFASS con le scuole per sensibilizzare sulla disabilità

0
132

Ieri, giovedì 28 marzo, presso la sede ANFFAS di Carrara a Pian del Castellaro, così come in tutte le oltre 1.000 strutture ANFFAS in Italia, si è svolta la XII Giornata Nazionale della Disabilità Intellettiva e/o Relazionale, la manifestazione nazionale promossa ed organizzata da Anffas Onlus che anche nel 2019, conferma la sua nuova formula: un open day dedicato all’informazione ed alla sensibilizzazione sui temi della disabilità intellettiva e disturbi del neurosviluppo per promuovere un messaggio volto ad affermare i principi e diritti civili e umani sanciti dalla Convenzione Onu sui Diritti delle Persone con Disabilità.
“La nostra sede di Pian del Castellaro ha organizzato la giornata finalizzandola soprattutto alla sensibilizzazione dei giovani studenti e studentesse che hanno partecipato con grandissima attenzione e partecipazione accompagnati dai loro professori – spiegano dall’ANFFAS in una nota stampa – Hanno partecipato le classi 3A, 3B, 3C, 4A e 4C del Liceo delle scienze umane “Montessori Repetti” di Marina di Carrara, accompagnate dai professori Laura Baccioli, Rita Benozzi, Michela Castellazzo, Martina Gasparotti, Abramo Reniero e Andrea Ruberti, e la classe IV D dell’Istituto Superiore Salvetti di Massa accompagnata dai professori Simona Bandettini, Claudia Benedetti, Tina Della Pina e Paola Guidi. Ai numerosi studenti si sono aggiunti tanti familiari ed amici di ANFFAS ai quali ha portato il saluto anche il sindaco di Carrara Francesco De Pasquale.
Protagonisti sono stati gli autorappresentanti di ANFFAS, persone con disabilità intellettiva che hanno seguito uno specifico percorso mirato a dare loro capacità di autorappresentarsi e di conoscere ed esigere i loro diritti. Gli autorappresentanti hanno raccontato ANFFAS, cosa fanno con ANFFAS ed i servizi di ANFFAS. Ha chiuso l’iniziativa il coro Diesis#, un coro di persone con disabilità che ha partecipato alla realizzazione di una canzone di Alberto Lagomarsini, Carrara blues, che è diventato un videoclip scaricabile sulle maggiori piattaforme on line. L’iniziativa è stata resa possibile grazie alla grande disponibilità, oltre che di Alberto Lagomarsini, di Angelo Iannatone ed Alessandro Didiomasa.
Durante la giornata – conclude l’ANFFAS – si è mirato a dare evidenza che, con i giusti sostegni, le persone con disabilità possono raggiungere grandi traguardi, spesso ritenuti impossibili e possono prendere le decisioni che le riguardano. Traguardi raggiunti anche grazie ad un costante e prezioso lavoro quotidiano realizzato nelle strutture associative ANFFAS che, mettendo al centro le persone con disabilità, le vedono sempre più impegnate in prima persona su temi quali la cittadinanza attiva, il linguaggio facile da leggere, l’autonomia, l’autodeterminazione, l’autorappresentanza e il diritto di decidere. Tanti quindi gli obiettivi raggiunti ma tante tante le cose ancora da fare!”.