In viaggio col Mulo: Silvia e Primo raccontano i loro viaggi da travel blogger

0
794

Oggi facciamo due chiacchiere con Silvia e Primo. Lei lunigianese doc ha incontrato Primo qualche anno fa e insieme hanno iniziato a viaggiare. Hanno un blog www.inviaggiocolmulo.com e una pagina Fb @inviaggiocolmulo in cui raccontano i loro viaggi, accompagnando le parole con splendide foto e consigli pratici per chi vuole viaggiare e cogliere il succo dei luoghi da vivere.

Come vi siete conosciuti e quando avete deciso di viaggiare insieme?
Ci siamo conosciuti ormai 9 anni fa, tramite amici in comune. Una delle nostre prime conversazioni verteva proprio sul tema “viaggi”. Io l’anno precedente ero stata in Kenya e Primo in Brasile. Abbiamo passato ore a raccontarci delle nostre esperienze e a scambiarci consigli per potenziali viaggi futuri. Forse il nostro destino era già scritto.
Dopo un po’ di tempo dall’inizio della nostra relazione, la nostra passione comune ci ha spinti a coltivare il desiderio di vedere il mondo insieme.
Prima abbiamo fatto qualche breve viaggio in giro per l’Europa poi ci siamo spinti più in là, alla scoperta dell’Egitto, un paese meraviglioso! E da lì non ci siamo più fermati.

Come è nata l’idea del blog “In viaggio col Mulo”?L’idea del blog è nata principalmente dal desiderio di condividere tutte le nostre esperienze. Ci piace definire “In viaggio col Mulo” come il contenitore delle nostre emozioni: lo utilizziamo come strumento per raccontare di noi, delle nostre avventure in giro per il mondo e per dare consigli pratici a chi ci legge.
Una spinta importante è stata poi data dalla mia passione per la scrittura (il mio canale comunicativo privilegiato), il mondo digital e della comunicazione. Dopo essermi laureata in Scienze del comportamento e delle relazioni interpersonali e sociali, ho frequentato, per puro interesse personale, un corso in Social media strategies presso l’Università degli studi di Firenze, durante il quale ho appreso nozioni di digital writing e di gestione di strategie di comunicazione. Tutti questi fattori, assieme alla vol

ontà di arricchire le nostre vite dedicandoci a qualcosa di stimolante, ci hanno portati a costruire, passo dopo passo, il nostro blog. Abbiamo fatto tutto da soli e ci occupiamo personalmente della creazione di ogni contenuto. E’ un hobby che ci entusiasma tantissimo. Sicuramente vorrete sapere da dove nasce il nome: Mulo è il mio soprannome; sono molto, molto testarda e Primo affettuosamente mi chiama così.

Qual è il viaggio o i viaggi che vi hanno toccato di più?
Noi abbiamo un legame molto speciale con l’Asia, dunque siamo d’accordo nel rispondere: Thailandia e Cambogia. E’stato il nostro primo viaggio intercontinentale della durata di 3 settimane. Abbiamo percorso tutta la Thailandia on the road, con un’auto a noleggio.
Questo ci ha permesso di entrare in contatto con una delle culture più ricche che abbiamo mai avuto la fortuna di scoprire. Poi ci siamo spostati in Cambogia per visitare uno di quei luoghi che ti fanno sentire piccolo piccolo in questo mondo: l’antica città di Angkor. Qualcosa di incredibile: ancora a distanza di anni facciamo fatica a credere di esserci stati.
Quale sarà il vostro prossimo viaggio?
E’ difficile rispondere, perché le idee che ci frullano per la testa sono veramente numerose. Ci piacerebbe un sacco fare un tour della Cappadocia la prossima Estate. Abbiamo anche in mente un viaggio in Perù: uno dei nostri sogni più grandi infatti è quello di visitare Machu Picchu, una delle 7 meraviglie del mondo.
Di solito vi organizzate con guide turistiche o preferite fare da soli?
Siamo viaggiatori fai da te: studiare e pianificare ogni dettaglio da soli è una delle cose che ci piacciono di più ed ormai è diventata quasi una necessità. Inoltre il fatto di poter gestire gli itinerari, le tempistiche di viaggio e visitare ogni luogo seguendo i nostri ritmi, ci fa sentire estremamente liberi.

Avete consigli particolari su questo tipo di scelta?
Per chi si trova alle prime armi nell’organizzazione autonoma di un viaggio potrebbe sembrare un mondo complicatissimo. Ci siamo passati, all’inizio è facile farsi prendere dal panico, soprattutto se non si ha la minima idea di come cominciare. Qualche consiglio?!
Sicuramente la prima cosa da fare è scegliere la destinazione (informandosi sul periodo migliore per partire) e stilare un itinerario. Poi, utilizzando uno dei tanti motori di ricerca attualmente disponibili in rete, ricercare i biglietti aerei e gli alloggi: mettendosi in moto con un buon anticipo si possono trovare voli e strutture a prezzi vantaggiosi. Altra cosa fondamentale, da non dimenticare assolutamente, è un’assicurazione di viaggio: in questo modo si può essere al sicuro. E poi, munirsi di pazienza e documentarsi tanto, ma non troppo: il piacere della scoperta va conservato! Sul nostro blog comunque ci sono un sacco di suggerimenti a riguardo.

Quali mete consigliereste a: un amante dell’avventura, un amante del relax, un amante dell’arte?
Ad un amante del relax sicuramente consiglieremmo una spiaggia caraibica, magari sulla costa dello Yucatan in Messico, dove ci sono distese di sabbia bianca meravigliose ed un mare altrettanto bello. Oppure un atollo paradisiaco nelle Filippine.
Ad un amante dell’arte, in Europa, Parigi tutta la vita. Se poi se la sentisse di andare un po’ più lontano, Pechino: la città più bella che abbiamo mai visto!
Un avventuroso non dovrebbe farsi mancare un on the road attraverso il Guatemala, alla scoperta della Ruta Maya fino ad arrivare a Tikal, sito archeologico immerso nella giungla del Peten. E anche l’India, in cui tutto è il contrario di tutto: un Paese che, un attimo prima ti dà uno schiaffo e quello dopo è in grado di regalarti una boccata di serenità, a pieni polmoni.