Lucca: “Cinema a scuola” il corso organizzato dal Lucca Film Festival Europa Cinema con il Liceo Artistico Musicale e l’ISI Machiavelli, con il contributo del MIUR e MIBAC

0
36
Director: Paolo Benvenuti

Dal cinema classico americano degli anni ’30 e ’40 al neorealismo italiano, dalla Nouvelle Vague al cinema Hollywoodiano anni ’70, ’80, ’90, passando per Orson Welles, Jean Renoir, fino al rapporto tra cinema, teatro e letteratura con Jean Marie Straub e Danièle Huillet. Sono questi alcuni dei temi che saranno protagonisti dall’11 marzo al 20 maggio a Lucca nell’ambito del progetto “Cinema a scuola” il corso di storia del cinema dedicato agli insegnati e in parte aperto al pubblico “di strategie per favorire l’innovazione nei curricula e la professionalità della funzione docente/studente” organizzato dal Lucca Film Festival Europa Cinema, in collaborazione con il Liceo Artistico Musicale e l’ISI Machiavelli di Lucca e realizzato con il contributo del MIUR e MIBAC nell’ambito del Piano Nazionale Cinema per la Scuola.

Il corso – in partenza con la prima lezione lunedì 11 marzo (presso il Liceo Artistico Musicale di Lucca) – mira a fornire ai docenti delle scuole superiori una conoscenza dei principali elementi della storia del cinema, attraverso lo studio di alcuni autori e la comprensione di base della sintassi filmica, fornendo anche gli strumenti necessari all’analisi critica di un film, con accenni ai rapporti tra cinema e arte. Il progetto intende favorire l’integrazione del cinema nei curricula scolastici secondo quanto è previsto da diverse circolari ministeriali uscite negli ultimi anni sull’argomento.

La maggior parte delle lezioni, che si articoleranno in due fasi (prima fase dall’11 marzo all’8 aprile e seconda fase dal 29 aprile al 13 maggio) saranno tenute dal docente Giulio Marlia e due delle lezioni monografiche dal professor Romano Guelfi del Liceo artistico Passaglia.

Tra gli appuntamenti da segnalare il workshop sulla recensione cinematografica a cura del critico cinematografico Marco Luceri all’auditorium della Fondazione Banca del Monte di Lucca. A questo evento potranno partecipare, previa iscrizione, gli abbonati al festival fino al raggiungimento del numero di posti (15 aprile dalle 15 alle 18.30).

A chiudere gli appuntamenti lunedì 20 maggio – all’auditorium San Micheletto – una lezione di fine corso tenuta dal regista Paolo Benvenuti (autore di film “Gostanza da Libbiano”, “Segreti di Stato”, “Puccini e la fanciulla”) che tratterà in una prima fase, delle regole di composizione delle immagini, partendo dalle regole compositive della pittura per arrivare al linguaggio filmico; a questa seguirà una spiegazione delle varie fasi di realizzazione di un cortometraggio (dall’ideazione alla post-produzione).

IL PROGRAMMA NEL DETTAGLIO

 Prima fase

Lunedì 11 marzo: Introduzione al linguaggio filmico: le tipologie di inquadrature e le fasi del montaggio.

Lunedì 18 marzo: Studio System Hollywoodiano e cinema classico americano degli anni ’30 e ’40. Cenni ai principali generi e autori del periodo

Lunedì 25 marzo: Lunedì 1/° aprile: Nouvelle Vague. Principali autori (François Truffaut, Jean-Luc Godard, Alain Resnais)

Lunedì 8 aprile: Cinema Hollywoodiano anni ’70, ’80, ’90 (dalla New Hollywood alla restaurazione

dello Studio System): Coppola, Scorsese, Spielberg, Joe Dante (ospite dell’edizione 2019 del Lucca Film Festival)

 Seconda fase

Lunedì 29 aprile: Orson Welles: la nascita del linguaggio filmico contemporaneo e gli adattamenti di opere di Shakespeare, Cervantes e Kafka.

Lunedì 6 maggio: Jean Renoir: il testo letterario e filmico, e il rapporto tra cinema, arte e teatro.

Lunedì 13 maggio: Jean Marie Straub e Danièle Huillet: cinema, teatro e letteratura italiana.