Biglioli (Forza Italia Giovani): “Quattro anni di bugie e prese in giro, la Lunigiana non è terra di serie B”

0
36
PET di Aulla

Nicola Biglioli, ViceCoordinatore Provinciale di Forza Italia Giovani, interviene sulla situazione allarmante del PPS di Aulla: “Se dopo 4 anni il PPS si ritrova ancora dentro uno scantinato la colpa è da attribuire all’intera dirigenza ASL e della Regione, che per tutti questi anni non hanno fatto che raccontare la storiella dell’orso”

Biglioli prosegue: “4 anni che il PPS è in attesa di ampliamento, e voci di bar dicono che per il PPS non è previsto nessun tipo di allargamento, ma verrà solo ampliato di una stanza, parliamo di circa 30mq”.

“A Massa invece l’ASL ha investito in un locale di 500mq tutto dedicato al PET, mentre invece il PPS di Aulla si deve ridurre a malapena a 50mq, con un uscita in comune con i dipendenti SDS, deve dividere lo spazio con la sala d’attesa di medici di famiglia o specialisti, e deve fare i salti mortali per poter far entrare una barella dalla porta, e curare un paziente, poichè gli spazi sono veramente angusti”.

“A distanza di 4 anni, non sono ancora stati capaci di fare una copertura a NORMA per l’automedica – evidenzia il giovane di Forza Italia -, che sta al sole cuocente d’estate e al gelido d’inverno, con all’interno farmaci salvavita, e non possono continuare a dire “Ma la notte i farmaci vengono posti dentro l’ambulatorio” no, un automedica deve essere operativa h24 con tutto il necessario per poter affrontare qualsiasi tipo di emergenza”.

“È ancora in atto un progetto – conclude Biglioli -, denominato “Chronical Care Model, dove la SDS ha preso un’ingente somma per fare questo progetto, che avrebbero dovuto addirittura svolgere il personale del 118, peccato non venga più effettuato da almeno 3 anni.”

Inoltre -continua il giovane azzurro- “ Ribadisco che Pubblica Assistenza ha espresso molto tempo fa la disponibilità dei vecchi spazi occupati dal PET, a titolo GRATUITO, ma l’ASL ha pensato bene di prendere in affitto un mega fondo, dove all’interno non ci andrà un bellissimo e funzionante PPS ma semplicemente uffici amministrativi della SDS, dunque domanda sorge spontanea: A cosa è servito prendere in affitto un locale, se il PPS tanto rimane tale e quale a prima?

“Siamo davanti ad una situazione divenuta oramai allarmante, la sede non è idonea, di notte qualsiasi male intenzionato potrebbe scavalcare il muro perimetrale, entrare dentro il parcheggio e danneggiare l’automedica, dove un disabile non ha una rampa apposita dedicata, e non vi è nemmeno una scala antincendio dove poter evacuare in caso di emergenza, è pura follia!

 

Sono anni  che medico ed infermiere sono costretti a lavorare in un posto non idoneo, dove da una porta non ci passa nemmeno una barella, e dove all’interno non vi è nemmeno un bagno dedicato solamente al personale del PPS, cosa che teoricamente bisognerebbe avere. ”

 

Non può esistere una sanità di serie A e una di serie B, perché a Massa il PET può permettersi un “castello” e Aulla uno sgabuzzino?  -conclude Biglioli-, a breve organizzeremo una ennesima manifestazione contro questa malasanità che ogni giorno la Lunigiana si trova ad affrontare.

CONDIVIDI