Sabato 16 febbraio, ad Aulla, diciassettesimo appuntamento con la rassegna “Aperitivo con l’autore”.

0
102

Diciassette appuntamenti con l’arte e la cultura nei bar aullesi, uno spazio aperto per fare conoscere i protagonisti della cultura, dell’associazionismo e delle libere professioni nel panorama locale.

Una scommessa riuscita quella di “Aperitivo con l’autore”, nata un anno e mezzo fa grazie all’idea vincente della delegata alla cultura del Comune di Aulla, Marina Pratici, che ha già avuto più di cento ospiti nei suoi precedenti appuntamenti, che ha riscosso e sta riscuotendo grande successo di pubblico.

Un successo testimoniato dal fatto che ci sono ben cinquanta autori in attesa di potere partecipare in futuro.

E sabato 16 febbraio, alle ore 17, le conversazioni itineranti di arte e cultura nei bar e nei caffè taglieranno il traguardo dei diciassette appuntamenti al bar pasticceria Laura in via Salucci 7 ad Aulla.

La rassegna “Aperitivo con l’autore”, che si avvale del patrocinio del Comune di Aulla, ospiterà la presidente dell’associazione Lunigiana Viva, Anastasia Biancardi; il fotografo Davide Marcelli; l’artista Davide Mutini; il presidente dell’associazione TaddeoFilm, Fabio Ravioli; lo scrittore Pietro Zaccagna.

Ad intervistare i graditi ospiti sabato pomeriggio saranno Gaia Greco, Davide Baroni, Sabina Pietrini e Giovanna Lattanzio, mentre a portare i saluti dell’Amministrazione comunale aullese sarà il sindaco Roberto Valettini, che lascerà, poi, il microfono all’assessore comunale al commercio, Giada Moretti, la quale introdurrà l’evento ai presenti.

Condurrà l’appuntamento Marina Pratici, mentre nel ruolo di moderatore ci sarà il consigliere comunale aullese Achille Fiorentini.

“Ringrazio le tantissime persone che hanno collaborato e stanno collaborando, con competenza e con passione, alla riuscita di questi incontri – commenta Marina Pratici – e invito gli altri esercizi pubblici di Aulla non ancora coinvolti a contattarmi per organizzare i prossimi appuntamenti, che vedranno la partecipazione di almeno cinquanta autori”.

CONDIVIDI