Carrara, carabinieri arrestano uno spacciatore di 21 anni: nascondeva 2 kg di hashish

0
177

L’arresto di un insospettabile spacciatore di soli 21 anni, capace di gestire significative partite di cocaina e hashish, i carabinieri di Massa hanno stroncato uno dei più attivi canali di rifornimento per lo sballo del sabato sera. Sequestrati quasi due chilogrammi di droga destinata alla movida delfine settimana, fra cui una partita di hashish con il logo di Batman destinato ad un target di clientela più giovane.
Il sequestro di una ingente partita di hashish con il logo di Batman scovata dai carabinieri di Carrara a casa del ventunenne, conferma una prassi consolidata utilizzata dai produttori e dagli spacciatori di droga che, per attirare la clientela – soprattutto i consumatori più giovani – immettono sul mercato alcune partite di stupefacenti griffate con i loghi di importanti case di moda oppure con i marchi di prodotti di lusso piuttosto che con i simboli di squadre di calcio o di personaggi dei fumetti e videogiochi. In quel modo, oltre a rendere la droga più invitante e accattivante, gli spacciatori rendono le sostanze identificabili e ne definiscono la qualità.
La delicata indagine si è conclusa con un blitz che non a caso è scattato sabato sera scorso, quando i militari hanno fatto ingresso in un locale della città pieno zeppo di ragazzi, per bloccare il giovane arrestato di cui ormai sapevano tutto, dopo gli appostamenti e i pedinamenti dei giorni passati.
I carabinieri in borghese sono riusciti a non dare nell’occhio, facendosi largo tra la folla di giovani presenti nel locale e poi, una volta preso il ventunenne, lo hanno portato fuori per perquisirlo. Messo alle strette dagli uomini dell’arma, il giovane ha tirato fuori dagli slip un sacchettino con dentro 11 dosi di cocaina e altre 4 di hashish, confezionate e sigillate una ad una in modo da renderle tascabili e facilmente occultabili.
Ad un certo punto, però, quando i Carabinieri hanno informato il giovane che avrebbero fatto tappa presso la sua abitazione per perquisirla, ha cominciato a protestare. I carabinieri hanno perquisito l’abitazione del ventunenne, alla presenza dell’avvocato così come lui stesso aveva chiesto, hanno trovato in camera sua una busta con dentro numerose tavolette di hashish del peso di quasi due chilogrammi, marchiate Batman.
In casa è stata trovata anche un’altra dose di cocaina, insieme a un bilancino e i ritagli di cellophane per confezionare le dosi. Il giovane è stato quindi arrestato con l’accusa di detenzione di droga ai fini di spaccio aggravato dall’ingente quantitativo ed è stato portato in carcere, come disposto dal Pubblico Ministero Marco Mansi, informato dell’esito dell’operazione.
Saranno le analisi di laboratorio a stabilire il principio attivo delle sostanze sequestrate. Inoltre i loghi presenti sulle tavolette di hashish saranno molto utili per stabilirne la provenienza, visto che partite di droga con il marchio di Batman sono state recentemente sequestrate sulla piazza dello spaccio di Napoli e dintorni.