Una settimana per iscriversi ai corsi di Spazi Fotgrafici di Sarzana

0
17

Grande entusiasmo per l’evento di presentazione di Spazi Fotografici al Talent Garden Sarzana come Scuola e Laboratorio. Grazie alla partecipazione di Paolo Barbaro, Luca Andreoni e Giulia Ferrando i presenti hanno potuto scoprire, assieme a Davide Marcesini e Orianna Fregosi, ideatori del tutto, non solo i programmi dei primi corsi in partenza, ma soprattutto quella che è l’impostazione dell’intero progetto. Un progetto nato per esplorare in toto il linguaggio fotografico, conoscerlo, comprenderlo e, infine (ma in realtà durante), produrne uno proprio. Per questo i corsi sono stati costruiti per parti complementari e di ampio respiro, offerti a un prezzo altamente concorrenziale rispetto a quello che è lo standard di programmi di formazione di questo tipo. A dimostrazione di questo il modulo di Storia e laboratori sul linguaggio fotografico tenuto da Paolo Barbaro, in origine complementare a quello proposto da Luca Andreoni e Giulia Ferrando e in partenza da mercoledì 30 gennaio. Eccetto la prima, le lezioni saranno tutte di sabato e porteranno gli allievi completamente dentro il linguaggio fotografico attraverso la comprensione di come, dagli inizi, per autori, generi e strumenti, si sia evoluto e di quale strada (specie in Italia) abbia preso.
La partecipazione al corso – il cui programma completo è consultabile via Facebook – sarà arricchita non solo dalla guida di uno dei più importanti storici, docenti e critici del panorama fotografico italiano, ma anche dalla visita allo CSAC di Parma (dove Barbaro è di casa e dove culturalmente è nato) e dall’incontro con Giuseppe Morandi e Franco Guerzoni, artisti di rilievo. Non da meno il Corso di fotografia analogica e digitale tenuto da Davide Marcesini e Marco Tagliafico che da sabato 2 febbraio in cinque lezioni teorico-pratiche e un workshop intensivo in camera oscura offrirà agli allievi completa padronanza della tecnica e della cultura visuale, digitale e analogica, da sviluppare, oltre che nello stesso percorso, nella produzione di un progetto personale portato avanti sul territorio e seguito per revisioni periodiche e tutoraggio, sino al workshop finale di due giorni dedicato alla conclusione, costruzione ed editing del portfolio, nonché alla preparazione del progetto da esporre in mostra nell’estate sempre nel e per il nostro territorio. Un percorso professionale e completo che, oltre a insegnare ai partecipanti come utilizzare al meglio i software per lavorare e ritoccare le proprie foto, costruendo un archivio perfetto e sicuro, insegna loro come, perché e quando intervenire e no”. Gli altri corsi – di Teoria e pratica della fotografia contemporanea, Ritrattistica e Fotografia documentaria – inizieranno dal prossimo marzo. Tutti gli allievi avranno inoltre la possibilità di ricevere assistenza e tutoraggio, oltre che accedere alla biblioteca e alla camera oscura per approfondire tutto ciò che impareranno. Per informazioni e iscrizioni: corsi@spazifotografici.it3711728121 – www.spazifotografici.it.