Dipartimenti toscani FDI Emanuela Busetto, Marina Staccioli : atto gravissimo del Governatore Rossi

0
105
collage rossi busetto

“Il 10 Gennaio 2019 il Presidente della Commissione Sanità e Politiche Sociali, Stefano Scaramelli PD, riunisce d’ urgenza, e senza preavviso alcuno, il collegio. L’oggetto di tanta fretta è l’ approvazione della proposta di legge sull’accoglienza”.

“Nonostante esistono già due leggi, una del 2005 e una del 2009, questa aprirebbe ampi margini di sostegno agli immigrati irregolari. La procedura alla quale si sottopone tale disciplina e sua approvazione è una forzatura del Governatore Rossi.
Di fatto non esiste alcuna emergenza da giustificare una convocazione impellente ed in caso contrario il ruolo di Rossi non è quello di sostituirsi ai Prefetti”.

“Siamo al fianco del nostro Consigliere Paolo Marcheschi annunciano Marina Staccioli responsabile dei Dipartimenti toscani FDI ed Emanuela Busetto responsabile per le Politiche Sociali quando chiede al vice Giano di impedire l’ approvazione di tale norma.
Prosegue Emanuela Busetto: ”Si vuole aprire un corridoio di 2 milioni di euro da offrire ad immigrati privi di permesso che, fuori dai centri di accoglienza, si trovano sul territorio. Questo aprirà la strada a chiunque si trovi in queste condizioni di raggiungere la Toscana ed usufruire gratuitamente di servizi sanitari ed assistenziali molti dei quali mancano agli stessi toscani. Il sistema privato di regole e parametri di effettiva necessità imploderà. Atto inqualificabile. Aspettiamo ancora risposte per una Sanità efficiente, abbiamo famiglie indigenti e disabili da soddisfare sui quali potevano essere conferiti i finanziamenti”.

Per Marina Staccioli: “I tagli ai distretti ospedalieri, i disagi creati ai cittadini con lunghe file di attesa per beneficiare dei servizi è la malasanità che fa precipitare la Toscana da “ Fiore all’ occhiello” di ben cinque posti in classifica”.

“Una sfida al Governo – terminano entrambe – un’opzione scellerata che non solo ha una responsabilità politica da ricercarsi nel partito di maggioranza, il PD toscano, ma una volta di più denota la figura di questa Giunta legata all’esigenza di fare affari che oltrepassa in maniera scandalosa quella legata al mandato ricevuto”.

CONDIVIDI