Baby Gang di Massa, interviene Ferri: “Episodio gravissimo, il tema sicurezza deve essere più concreto”

0
30
cosimo maria ferri

Tentato omicidio è l’accusa che ha portato all’arresto di tre ragazzi, due minorenni e uno appena maggiorenne, da parte della squadra mobile di Massa per l’aggressione a un minore: due sono ai domiciliari e uno è recluso nel carcere minorile di Torino. La ‘baby gang’ aveva attirato la vittima in un parco pubblico nel periodo delle feste di Natale. Qui, i tre dopo un rapido scambio di parole si sono avventati con calci e pugni sull’altro minorenne, e nel corso del pestaggio, durato vari minuti, uno di loro ha tirato fuori un temperino provocando al ragazzo, finito a terra e ormai quasi esanime, una ferita alla gola di circa 10 centimetri. Al termine dell’aggressione il gruppo si è allontanato lasciando solo il ragazzo ferito che ha avuto la forza di avvisare i genitori. I familiari hanno portato il giovane in ospedale dove i sanitari hanno avvisato la polizia. L’aggressione è stata ripresa dalle telecamere di videosorveglianza di un vicino esercizio commerciale.

Cosimo Ferri, deputato lunigianese ed ex sottosegretario alla giustizia, è intervenuto sull’accaduto: “Un episodio gravissimo da non sottovalutare , il tema sicurezza non può essere elettorale ma deve essere concreto. Da quello che risulta dalle notizie giornalistiche le forze dell’ordine sono riuscite a ricostruire l’episodio grazie anche alle immagini della video sorveglianza di esercizi commerciali, ciò dimostra quanto sia importante che anche lo Stato investa su questo sistema di controllo di grande ausilio per chi deve indagare ma anche per un effetto preventivo. La magistratura chiarirà la dinamica e le responsabilità la Politica deve unita porre in essere un piano sicurezza serio. Il coinvolgimento di ragazzi minorenni aggrava la situazione ed impone di attivare una rete per proteggere i giovani e far capire loro la strada della legalità e della non violenza.”

CONDIVIDI